rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Sport

Coppa Italia, le pagelle di Latina-Aprilia: Tortolano salva la “baracca”

Il talento di Ostia tiene sempre in apprensione i suoi avversari. Bene Gerbo in mezzo al campo e dietro la punta, Jefferson un fantasma. Ricciardi così non va

 

 

Non si può spiegare la sconfitta dei nerazzurri con la sola chiave degli episodi. Vero è che dopo 35’di gioco solo il Latina imbastiva azioni e teneva in mano con autorità il pallino della manovra, ma la reazione al gol è stata poca roba … Tortolano ha provato a dare frizzantezza alla manovra sin dalle prima battute; in mezzo al campo si attendeva la prova di Gerbo, e c’è da dire che il giovane scuola Inter non ha sfigurato: belle girandole, dribbling e piedi buoni (un bagaglio su cui Pecchia potrà contare lungo il corso del campionato). Manca un gigante come Matute e si sente, in attesa di vagliare Fonjock; Cejas non può farne le veci, ma insieme a Burrai costituisce una buona cerniera di centrocampo. Ce ne faremo una ragione. Il 4-2-3-1 di Pecchia pare un modulo che funziona all’unisono (dove se salta un ingranaggio salta tutto) che fa del centrocampo il cervello della manovra; ma sono anche le membra che devono funzionare. Per cui il gioco dovrà essere equamente distribuito sulle ali (Tortolano è avvisato). Sulla destra Ricciardi non pare essere l’uomo di cui Pecchia ha bisogno, meglio Angelilli.

Questo sommariamente il quadro aspettando il colpo di mercato del Latina, Barraco, e quando ancora mancano dei giorni alla fine del calcio mercato che potrebbe riservare qualche alttra sorpresa..

LE PAGELLE

Latina

Bindi 6 Una buona uscita, un rinvio sbilenco. Per il resto ordinaria amministrazione.

Bruscagin 5,5 Senza infamia e senza lode, si limita alla fase difensiva: non si propone mai.

Agius 5,5 Soliti stacchi imperiosi per il guerriero maltese, ma la difesa deve ancora registrare qualcosa. L’errore del mancato fuorigioco ne è la prova.

De Giosa 6- La sbavatura in difesa è da attribuire all’intero reparto. Si fa quasi perdonare con una punizione a fil di palo e l’incursione del gol annullato.

Giacomini 6 Al rientro ufficiale dopo tanta inattività. Non disdegna qualche cross in avanti (forma un bell’asse con Tortolano). Buono l’argine in difesa.

Burrai 6 Lì in mezzo bisogna correre e impostare e lui lo fa con estrema dignità. Va anche al tiro. Deve solo salire la condizione.

Cejas 5,5 Sostituire Matute probabilmente sarà impossibile, ma la grinta c’è e i piedi non sono da buttare. Causa il rigore dello svantaggio. 13 st Pagliaroli 6+ Buon l’impatto sulla partita del baby del vivaio nerazzurro. Con una serpentina è riuscito a presentarsi da solo davanti al portiere Di Vincenzo.

Tortolano 6,5 Mezzo voto in meno per la sconfitta. È l’unico a mettere in seria apprensione gli avversari. Un bel vedere per corsa, dribbling e quando punta la porta.

Gerbo  6+  Parte un po’ in sordina, ma i piedi sono buoni e si vede. Qualche errore in appoggio, ma ha la qualità che serve.

Ricciardi  5- Partita da dimenticare: ha una buona occasione di testa, ma non la sfrutta, e poi sbaglia tutto. 8’ st Angelilli 6 inizia un po’spaesato, poi trova la posizione e si fa pericoloso: un assist per Tortolano e un sinistro velenoso che per poco non beffa il portiere.

Jefferson 5 è fuori condizione e in difficoltà col suo marcatore diretto Sembroni. Crescerà. 40 st Peressini s.v.

Pecchia 5,5 La condizione è quella che è e la sconfitta ci può stare. Forse poteva arrivare prima qualche cambio.

Aprilia fc

Calderini 6,5 Il migliore insieme a Diakite e Ferrari. Mette a segno il gol partita e i piedi sono ottimi. Mette in apprensione i difensori nerazzurri con qualche giocata sopraffina.

Vivarini 7 Dalla panchina si sbraccia e giustamente predica calma ai suoi giovani giocatori. L’Aprilia viene al “Francioni”e fa la sua partita senza rischiare nulla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, le pagelle di Latina-Aprilia: Tortolano salva la “baracca”

LatinaToday è in caricamento