Sport

Pagelle di Perugia-Latina. Intanto la sentenza: si rivà a Pagani

Buon Latina al "Curi" ma manca molto sotto porta. Jefferson segna, ma sbaglia tanto. Danilevicius non risolutivo. Il 28 marzo si rigioca a Pagani

La mossa tattica apportata da Pecchia ieri, a inizio secondo tempo la dice lunga. Dentro Jefferson per De Giosa, per tentare di dare un senso alla giornata; per tentare, più che altro, di buttare la palla dentro. Il bomber brasiliano si è mosso bene, ha avuto moltissime occasioni per andare a segno, ma non le ha concretizzate. Uno come lui ci voleva dal primo minuto ad impensierire i difensori del grifo. Quando prende palla non gliela si toglie (neanche con le cannonate). Comunque il giudizio su di lui non può essere elevatissimo. “Kola” è andato molto al di sotto delle aspettative. Schetter, mobile come un folletto, invece ha dato molto filo da torcere nell’ora scarsa in cui è stato in campo (e non se ne capisce la sostituzione). Angelilli si muove bene, ma manca nelle conclusioni; da dimenticare come terzino. Danilevicius abulico ancora una volta. E una nota di demerito, in difesa, per Bruscagin, un po’in bambola di fronte alle veloci sortite di Politano e compagni. Bene Bindi che salva più volte la baracca durante l’arco del match.

Intanto è arrivata oggi l’attesa sentenza su Paganese-Latina: si rigioca (ma era nell’aria). Il 28 marzo la squadra di Pecchia sarà di scena al “Torre” per ripetere il match della 14^ d’andata. Senza se e senza ma: una partita da vincere assolutamente.

Bindi 7 – Incolpevole sulla staffilata di Politano. Ma anche su Nicco c’era poco da fare. Poi sfodera un paratone al 31’ del primo tempo (sempre su Politano). Sicuro nelle uscite. Poche sbavature

Brusacgin 5 – Partita anonima sulla destra. Ha il suo bel da fare con uno come Cangi. Nel secondo tempo va in bambola insieme a tutta la difesa. Per poco da un suo colpo di testa arretrato non ci scappa l’assist per Ciofani. Timido

Cottafava 6 – Solita padronanza della zona presieduta. Solita esperienza che si fa sentire. Ma nel pasticcio che porta Nicco al gol è invischiato anche lui. Espulso ingiustamente

Agius 6 – Ottima partita del difensore maltese. Coriaceo e pulito nelle scivolate. Meglio da terzino che da centrale

De Giosa 6 – Partita senza infamia e senza lode. 1’ st Jefferson – 6 8 Per volontà e pericolosità. 4 Per inconcretezza sotto porta. In totale fa 6. Il gol (bello) arriva davvero troppo tardi. Pecchia dovrebbe puntare di più su di lui

Ricciardi 5,5 – Le ultime ottime prestazioni gli hanno garantito la maglia da titolare. Non va male il ‘soldatino’ pontino. Peccato per la mancata zampata su tiro di Schetter nel primo tempo

Sacilotto 6,5 – Gran partita la sua. Combatte come un guerriero con classe e tanta sostanza. Polmone nerazzurro

Cejas 6,5 – Il vertice basso davanti alla difesa è la zona che predilige di più. Non c’è uno come lui nell’organico nerazzurro. Insostituibile

Angelilli 5 – Giocatore polivalente. Da punta dà il meglio: corsa e qualità (pur non arrivando a vedere la porta). Costretto a reinventarsi terzino destro dà il peggio: Fabinho lo salta sistematicamente. Da quella parte il Perugia non infierisce solo per puro caso. 30’ st Gerbo s.v.

“Kola” 5 – Non in grande giornata la pantera nigeriana. Impreciso in appoggio. Ha una bella occasione (ma difficile) nel secondo tempo. Di testa manca l’altro tap-in vincente

Schetter 6,5 – Ha poca fortuna il fantasista napoletano, ma è l’uomo che incide di più. Coglie un palo che grida vendetta. Sostituito immeritatamente. 10’ st Danilevicius – 5 Quanto dovremo aspettare ancora il bomber lituano? Al momento prodezze e gol (tanto immaginati) non se ne vedono. La piazza reclama. Ieri un’occasione d’oro non sfruttata. Dovrebbe fare molto di più

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagelle di Perugia-Latina. Intanto la sentenza: si rivà a Pagani

LatinaToday è in caricamento