Sport

Latina, il punto post-Prato: quanto mancano i gol di "Jeff"

A partire dalla prossima giornata ogni partita sarà una finale per i nerazzurri. Allenamenti ripresi già domenica, senza Jefferson, arruolabile solo da domani

 

Si è conclusa male la disfida col Prato al “Francioni”, nel modo in cui nessuno probabilmente si aspettava. Un’istantanea della partita è stata il confronto prolungato, dopo il triplice fischio, tra i tifosi e la squadra, raccolta a drappello sotto la curva. Dopo diverso tempo il segno 1 in casa era quello auspicato anche dalla cabala (la vittoria interna manca dalla 2^ del girone di ritorno: Latina-Carraese 1-0, ndr), e invece bisognerà attendere. Brucia soprattutto l’essere stati messi sotto dalle altre squadre in lizza per la salvezza; nel girone d’andata i nerazzurri hanno già “subito” tra le mura amiche col Bassano (4^giornata, ndr), e con il Feralpisalò (1 a 0 all’ottava giornata); per non parlare delle sconfitte con squadre più quotate come Spezia, Triestina, e Pergocrema. Se ne desume un profilo altalenante, lo specchio di una squadra “mina vagante” capace di grandi prestazioni in trasferta (senza per altro raccogliere granché in termini di risultati), di ricoprire di gol alcune nobili del campionato (vedi il Portogruaro), e per l’appunto capace di perdere in casa dopo una battaglia combattuta, facendo registrare la palese difficoltà di mettere la palla nel sacco. Ecco cosa manca al Latina. Le attenuanti ci sono tutte; gli infortuni hanno decimato l’organico (pur rinforzato adeguatamente durante il mercato riparazione), ma soprattutto l’hanno privato di uomini chiave. Jefferson, proprio lui, sarebbe l’uomo indiziato a colmare la lacuna. Purtroppo fino a fine stagione bisognerà convivere con la fragile muscolatura del brasiliano che non gli sta consentendo di dare il massimo apporto; davvero il tassello mancante di un Latina che non sta demeritando affatto di far parte di questa Prima divisione.

CLASSIFICA: LA SITUAZIONE SI INCRINA – Dopo l’ultima debacle la situazione di classifica dei nerazzurri si è leggermente incrinata: quart’ultimi a 23 punti, con l’Andria davanti a 24 che occupa l’ultima posizione “calda” in ottica play-out. Adesso la tranquillità dista quattro punti; a quota 27 si trovano Frosinone e Triestina (il Prato ha allungato a 28). Dietro è bagarre: il Bassano morde le calcagna con i suoi 22 punti, il Piacenza rimane fermo a 21, mentre il Feralpi chiude la coda con i suoi 19 punti. Il Latina deve fare subito quadrato, azzerare le ultime sconfortanti uscite, e caricarsi a dovere in vista della sfida col Feralpi, senza dimenticare il match con gli “odiati” cugini alle porte (Latina-Frosinone è in programma l’11 marzo), e stavolta non varrà solamente l’onore di una città, ma la classifica. I “canarini” dopo i proclami di inizio stagione si sono letteralmente sgonfiati; il baratro della seconda divisione, anche per loro, non è mai stato così vicino. I nerazzurri hanno un altro match-ball, l'accoppiata Feralpi-Frosinone da non sbagliare. Il futuro di “lungo periodo” dipenderà molto dall'esito di queste due partite.

 

ALLENAMENTI: IL PROGRAMMA DELLA SETTIMANA – I nerazzurri, dopo l’impegno serale di venerdì, sono tornati agli ordini di mister Ghirotto già domenica mattina. Dopo il solito confronto faccia a faccia, la squadra ha effettuato una seduta defaticante. Assenti per infortunio Vincenzo Giannusa e Tiziano Maggiolini; a loro si è aggiunto Claudio Cafiero a causa di un problema al ginocchio maturato venerdì sera. Jefferson ha corso a parte e dovrebbe tornare a disposizione alla ripresa dei lavori, prevista martedì 28. Si è già unito al resto del gruppo invece, Salvatore Burrai, altro tassello indispensabile per le alchimie tattiche di Ghirotto. Il centrocampista ha subito un brutto infortunio in quel di Trieste (rottura dei legamenti della caviglia) e sta bruciando i tempi di recupero. Mercoledì la squadra si allenerà in doppia seduta: mattina palestra e pomeriggio seduta al "Francioni" (a partire dalle 14.30). Giovedì è in programma la consueta sfida settimanale con la formazione berretti, e venerdì, dopo la sgambatura mattutina, è prevista la partenza per Pisa dove la squadra pernotterà prima di giungere a Salò il giorno successivo.

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina, il punto post-Prato: quanto mancano i gol di "Jeff"

LatinaToday è in caricamento