rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Sport

Al Francioni torna il calcio giocato: domani c'è Latina-Carrarese

Al Francioni arriva un brutto cliente, la Carrarese di mister Sottili imbattuta dall'8^ di andata. Dilemmi per Ghirotto: Jefferson ancora out, Siciliano arruolabile

 

LATINA-CARRARESE – Per avere la meglio di questa Carrarese, che in campionato viaggia a gonfie vele con ben 28 punti collezionati, il Latina dovrà fare ricorso a tutte le sue forze, mentali e fisiche. La posta in palio è troppo importante; una vittoria consentirebbe di scacciare via brutti pensieri e – soprattutto - di allontanare il “pacchetto” di squadre al quale il Latina è affiancato (Andria e Prato a 17 punti, dietro il Feralpisalò a 16, e il Bassano a 15 che chiude la classifica). Inutile dirlo, ci vorrà il miglior pubblico per sostenere la truppa di Ghirotto, che dovrà vedersela contro una vera e propria corazzata (i toscani in campionato non perdono addirittura dall’8^ giornata!). I nerazzurri vengono dal buon pareggio conquistato domenica scorsa in casa della capolista Siracusa e cercano quel successo che manca ormai da cinque giornate (era il 20 novembre 2011, quando al Francioni veniva piegato il SudTirol per 2-1). Marco Ghirotto domani dovrà rinunciare all’esterno Maggiolini e anche a Jefferson, ancora non in condizione. Le chiavi dell’attacco saranno dunque affidate al duo Bernardo-Tortori, ma anche Pagliaroli, pienamente recuperato, ha chance di entrare in corso. Fossati avrà il compito di illuminare le punte; a Siracusa si sono visti sprazzi di quello che è stato definito “il nuovo Pirlo”, e ora da lui si attende la definitiva consacrazione. A centrocampo con ogni probabilità si vedrà nuovamente Burrai con Matute e Berardi; Rebus difesa: Farina pare sicuro di una maglia da titolare, Cafiero torna ed è in cerca di una maglia (che contenderà a Bruzigotti e Bruscagin). Sulle fasce Gasperini e Toscano sembrano indiziati numero per partire dall'inizio. Martinuzzi è confermatissimo tra i pali. Convocato anche Pasquale Siciliano, l’ultimo arrivato in casa nerazzurra.

 

È UN CALCIOMERCATO IN PIENO FERMENTO - Il mercato del Latina è tutt’altro che fermo. I dirigenti nerazzurri hanno deciso di fare sul serio, e hanno messo a segno l’ennesimo colpo di mercato. Dopo Baican, Bruscagin, Burrai, Citro, e Bruzigotti, in palude arriva in prestito con diritto di riscatto il giovanissimo Pasquale Siciliano, classe ’91 proveniente dalla Paganese. In questa prima parte di stagione ha collezionato 14 presenze segnando 3 gol, mentre nello scorso campionato, sempre con la maglia della Paganese (ma in I^ divisione) ha collezionato 4 presenze nel girone di ritorno. Si tratta di un esterno alto d’attacco: un’alternativa tattica in più per Ghirotto che certamente, ora, può ritenersi “coperto” per quanto riguarda difesa e centrocampo. La squadra è stata completamente rivoluzionata rispetto a inizio stagione, completata e “abbottonata” in questi reparti nevralgici che prima sembravano quanto meno sguarniti. I cali di concentrazione e i gol subiti a ripetizione probabilmente erano figli di quel vuoto, al contrario della fase offensiva che ha sempre dato i suoi “frutti”. Si sono viste trame gradevoli e parecchi gol, soprattutto in casa. I primi effetti del calcio mercato sono maturati a Siracusa, dove è apparso un Latina molto più concreto e – soprattutto - continuo. Quello di domani con la Carrarese sarà sicuramente un bell’esame che decreterà un voto anche alle operazioni di mercato condotte in porto dalla dirigenza nerazzurra.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Francioni torna il calcio giocato: domani c'è Latina-Carrarese

LatinaToday è in caricamento