Sport

Perugia-Latina, l’ora x si avvicina: si va al “Curi” per i 3 punti

Prova del 9 per i ragazzi di Pecchia domani pomeriggio al "Curi" di Perugia. Serve la vittoria, ma la realtà 'parla chiaro': sarà durissima

Il Latina domani pomeriggio andrà ad impattare contro un treno in piena corsa. Si va verso la collisione col Perugia dopo l’avvenuto passaggio in finale di Coppa Italia; il che può dare la giusta iniezione ad un’autostima messa ultimamente a dura prova. Cinque vittorie e un pareggio nelle ultime sei giornate: è questo il biglietto da visita (alquanto eloquente) che i grifoni, terza forza del campionato con 40 punti, porgeranno domani alla squadra di Pecchia. I ragazzi di mister Camplone, nel 2013, hanno lasciato vittime illustri lungo la strada (vedi la Nocerina, alla 6^ di ritorno, sconfitta per 2-1), e sono riusciti a frenare la corsa della capolista Avellino impattando sull'1-1. Insomma domani non sarà quella che viene gergalmente chiamata ‘passeggiata de salute’. Per capirci: si va incontro a un’altra Frosinone. Anzi di più perché i grifoni si stanno dimostrando squadra meglio assortita dei canarini. Al di là della preparazione tattica allora (sappiamo quanta sapienza infonda Pecchia nel preparare minuziosamente una partita) conterà molto l’approccio psicologico. E poi c’è bisogno di rialzare una voce fattasi un po’roca nelle ultime uscite; per ribadire che il Latina, checché ne dicano, rimane una delle grandi del girone. Ricette preconfezionate, comunque, non ce ne sono. È certo che bisognerà aggredire e sin dal 1’. 

LA PROBABILE FORMAZIONE – Fortunatamente Pecchia recupererà pezzi importanti in vista di domani; rientra il centrocampo titolare e in attacco c'è l’imbarazzo della scelta. Tra i pali ci sarà Bindi, mentre in difesa si prevede il ritorno di De Giosa al centro (nonostante Agius abbia fatto bene in queste ultime uscite). L’altro centrale è l’inamovibile Cottafava. Sulla fascia destra pare certo il ritorno di Milani; sulla sinistra è papabile Bruscagin. A centrocampo rientra Cejas, che sarà affiancato da Burrai (rimpiazzato a partita in corso da Gerbo nella semifinale col Lecce) e Luis Sacilotto. Il dubbio cruciale è in avanti. "Kola" partirà titolare probabilmente con Barraco (le cui quotazioni salgono nonostante l’acciacco alla spalla), ma Schetter ha qualche chance. Altro ballottaggio per la punta centrale invece: Jefferson o Danilevicius? Difficile previsione. Ma in fin dei conti di prevedibile non c'è molto. Pecchia non sarebbe nuovo a scelte inaspettate, ma ponderate, dell’ultimo minuto. 

SUPPORTERS AL SEGUITO - Per questa trasferta i nerazzurri non saranno soli. È prevista la partenza dal capoluogo pontino di due pullman, organizzati dal gruppo XVIII dicembre. In totale, al "Curi", sono stati venduti 140 tagliandi per il settore ospite. Una minima presenza che certamente farà mancare il suo apporto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perugia-Latina, l’ora x si avvicina: si va al “Curi” per i 3 punti

LatinaToday è in caricamento