Sport

Latina: col Barletta solo un pareggio, ma le altre steccano

Finisce 1 a 1 nel gelo del "Francioni". Le due squadre si studiano a lungo e regalano poche emozioni al pubblico. Buone notizie dagli altri campi, in attesa di Bassano e Piacenza

Al Latina non è riuscito di sfruttare al meglio questo doppio turno casalingo. Lo 0 a 1 col Bassano è stata la tegola più pesante, mentre oggi è arrivato solo un pareggio con il pur quotato Barletta. I punti in classifica sono ventidue (in quintultima posizione a pari punti col Prato), e si è in piena zona calda. Da annotare, purtroppo, la scarsa vena in zona gol dei nerazzurri (con Bernardo e Agodirin ancora a secco), vero problema per un Latina che macina gioco ed è "intenzionatissimo" a salvarsi. La buona notizia è che le altre concorrenti alla salvezza hanno steccato; il Trapani fa un favore ai nerazzurri sbarazzandosi a domicilio dell’Andria per 2 a 1, la capolista Siracusa batte il Feralpisalò (1 a 0 in casa), e il Prato pareggia per 0 a 0 in casa del Pergocrema. Per avere un quadro più completo bisognerà attendere l’esito del posticipo di domani che vede di fronte Bassano e Sudtirol. Il 9 febbraio (ore 14:30) si recupereranno Virtus Lanciano-Frosinone e Piacenza–Portogruaro, altri incontri che interessano da vicino il Latina. I “canarini” ormai distano solo un punto, e non possono permettersi altre sbandate; il Piacenza è fermo a quota ventuno e se la vedrà con un Portogruaro fermo a trentun punti, e in leggera flessione rispetto all’inizio del girone di ritorno.

 

PRIMO TEMPO – Ghirotto manda subito in campo l’ex Cittadella Martignago a centrocampo. “Kola” va ad affiancare Bernardo in attacco. Nei primi minuti il gioco è bloccato, con le squadre impegnate nella fase di studio. La prima azione degna di nota è del Barletta al 10’, quando il sinistro di Hanine termina a lato. Il Latina risponde subito con Agodirin che però spara altissimo dal limite dell’area. Il Latina cresce con il passare dei minuti, il Barletta resta guardingo e si affida alle ripartenze. Proprio grazie a un rapido contropiede i pugliesi si rendono pericolosi al 17’: Schetter approfitta di una corta respinta, ma sbaglia mira e la palla termina di un metro sopra la traversa. Pontini e biancorossi si temono e rischiano pochissimo: si arriva al 30’ con i portieri  ancora a guanti “candidi”. Al 31’ il Latina si procura un’occasione importante con Agodirin che perde l’attimo e si fa recuperare dal disperato intervento di Petterini. Al 37’ Barletta è pericoloso con Hanine (bravo a liberarsi in area), ma sul destro del numero 9 è bravo Martinuzzi a respingere con i pugni. La risposta dei nerazzurri è puntuale al 41’; su calcio d’angolo il cross di Burrai è perfetto per Cafiero che anticipa tutti, ma il colpo di testa termina in fallo di fondo. Passa un minuto e il Latina si procura l’occasione più ghiotta della prima frazione: Martignago scatta sul filo del fuorigioco e si invola verso la porta; sulla sua strada trova uno strepitoso Marino che si salva in uscita. Al 44’ il Latina perde Fossati: la mente del gioco nerazzurro commette un fallo veniale su Pelagias e l’arbitro gli sventola in faccia il secondo giallo. E il Latina è costretto in dieci per tutto il resto del match.

SECONDO TEMPO – Ad inizio ripresa si registra una sostituzione per parte: Ghirotto si “copre”, e manda in campo Carta al posto di Martignago, mentre Cari richiama Minieri e butta nella mischia Masiero. Nonostante l’uomo in meno il Latina parte forte e al 2’ passa in vantaggio: Carta si guadagna una punizione sul versante destro d’attacco, Burrai scodella in area biancorossa e Burzigotti di piatto rifinisce con un destro che si insacca alle spalle di Marino. Al 6’ secondo il Barletta ricambia: dentro Infantino per Hanine. Il primo sussulto biancorosso arriva all’11’, con un destro ravvicinato di De Liguori che Martinuzzi manda in angolo. Al 14’ è il palo a salvare il Latina sul sinistro a botta sicura di Schetter, mentre al 22’ a dire di no ai pugliesi è Toscano: l’esterno nerazzurro si immola, frapponendo il corpo a un bolide ravvicinato di Mazzeo. Al 28’ il Barletta trova il pareggio: su cross basso di Mazzeo, Franchini anticipa tutti e batte Martinuzzi con un sinistro non irresistibile che va a infilarsi sotto la pancia del numero uno nerazzurro. Un minuto dopo Ghirotto rimpolpa il centrocampo (dentro Berardi per Agodirin), e al 35’ Cari manda in campo Simoncelli per Schetter. Succede pochissimo (da annotare il terzo cambio di Ghirotto, che sostituisce Bernardo con Tortori) eccetto un giallo in area ospite: Berardi viene strattonato da Pettinieri, ma l’arbitro lascia proseguire. E dopo 4’ di recupero al Francioni finisce 1-1.

 

LEGA PRO 1^ DIVISIONE,  22^ GIORNATA | LATINA-BARLETTA 1-1

 

Latina: Martinuzzi, Cafiero, Toscano, Burrai, Burzigotti, Farina, Agodirin (29’ st Berardi), Matute, Bernardo (41’ st Tortori), Fossati, Martignago (1’ st Carta). A disp.: Baican, Bruscagin, Giannusa, Falzerano. All.: Ghirotto

 

Barletta: Marino, Minieri (1’ st Masiero), Petterini, Pelagias, Pisani, De Liguori, Schetter (35’ st Simoncelli), Romondini, Hanine (6’ st Infantino), Franchini, Mazzeo. A disp.: Cafagna, Di Cecco, Guerri, Migliaccio. All.: Cari

 

Arbitro: Barbeno di Brescia. Assistenti: Iorizzo e Albani di Rimini

 

Marcatori: 2’ st Burzigotti, 28’ st Franchini

 

Note Ammoniti: Minieri, Hanine, Fossati, Schetter, Franchini, Matute, Burrai, Bernardo Espulsi: 44’ Fossati per doppia ammonizione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina: col Barletta solo un pareggio, ma le altre steccano

LatinaToday è in caricamento