menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una magia di Corsetti riaccende il Latina, vittoria play off sul campo del Latte Dolce Sassari

La punizione magistrale ad inizio ripresa decide il match in Sardegna. Nell'assalto finale i padroni di casa centrano due pali e un salvataggio di Cazè conserva i tre punti per la squadra di Maurizi: "Hanno vinto loro"

Sorpresa

Non ha mai avuto continuità, non ha mai dimostrazione di temperamento. Poi vince a sorpresa nell'occasione più difficile. Indecifrabile Latina, a tratti bello e fortunato. Di mezzo c'è una vittoria grossa e grassa sul campo del Vanni Sanni di Sassari, che tra Latte Dolce e Torres, continua a portare bene ai nerazzurri nella recente storia di Serie D. Ma nulla accade di sostanziale se non si mette in moto uno di quei due, tra Corsetti e Cunzi. Splendida la punizione con cui il "dieci" veliterno ha deciso il match, custodito dai pali della porta di Alonzi in due circostanze e dal salvataggio di Cazè nell'assalto finale dei padroni di casa. I play sono tornati vicini. Distanto solo due punti.

Alibi vincenti

Gli alibi però ci sono e sarebbero stati sufficienti a giustificare un'eventuale non vittoria e che, a ragion veduta, rendono ancora più significativa l'affermazione in Sardegna. Di questi tempi, constatate tutte le anomalie di squadra, concedere quattro assenze (Garufi, Sanna, Begliuti, Gaeta) tra influenze e infortuni era francamente tanto. Ed averle sapute ovviare, stringendo i denti e senza particolari alchimie tattiche, depone a favore dell'operato del tecnico Maurizi. Il quale nel dopo gara ha sempre concesso la sua disamina ad effetto. Mai banale, sempre ricca di assist per il taccuino: "Fortunati in un paio di casi, soprattutto quando eravamo in dieci. Il calcio è così, gli episodi e i calciatori decidono le gare. In un campo al limite della decenza, se si può dire, ha prevalso la ferrea volonta di vincere a prescindere dagli aspetti tattici. Vengo dai campionati professionistici, è il primo anno nei dilettanti per me e a memoria d'uomo non ricordo un campo così poco curato: è stato difficile giocare al calcio".

Volontà

"Ribadisco non bisogna vendere fumo. Se scendiamo in campo con veemenza e volonta di non subire, giochiamo anche bene al calcio soprattutto in casa. Questo però va supportato dalla volontà chiara e coerente di fare risultato. Chiara perchè tutti lo vogliono, coerente perchè va supportata dai dati di fatto in campo. A livello tattico abbiamo fatto una gara importante. Ringrazio i ragazzi, i veri interpreti sono i calciatori nel bene e nel male. Quando si vince è grande merito dei calciatori, quando si perde è grande demerito dei calciatori".

Tabellino

LATTE DOLCE SASSARI-LATINA 0-1

LATTE DOLCE SASSARI (4-4-2): Garau 6; Pireddu 5,5, Cabeccia 6, Patacchiola 5,5, Tuccio 5,5; Bianchi 6, Scanu 6 (18’st Palmas 6,5), Gianni 5,5 (25’st Marcangeli 6), Piga 6 (28’st Fini 6); Pinna G. 5,5, Virdis 5,5. A disp.: Lai, Pinna A., Gadau, Ubertazzi, Doukar, Molino. All.: Udassi 6

LATINA CALCIO 1932 (4-4-2): Alonzi 6; Iorio Forestero 6,5, Tinti 6,5, Cazè da Silva 6, Atiagli 6; Mastrone 6, Barberini 5,5, Fatati 6,5, Corsetti 7; Cunzi 6,5 (28’st Del Duca 6), Cardella 6. A disp. Muci, Ranellucci, Galasso, Teraschi, Esposito, Sanna, Del Prete. All.: Maurizi 7

ARBITRO: Djurdjevic di Trieste

MARCATORI: 6’st Corsetti

NOTE: Espulso al 24’st Barberini (L) per doppia ammonizione. Ammoniti: Bianchi, Tinti, Patacchiola, Cabeccia, Iorio Forestero, Alonzi, Fatati. Angoli: 4-1. Rec: 1’pt, 3’st.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento