rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Sport

FINALE PLAY-OFF, Pisa-Latina: ci siamo mobilitati?

Siamo a 48 ore dal grande evento. Il Latina scenderà in campo domenica all'Arena Garibaldi di Pisa. Più di 800 i supporter al seguito

Se non ci vai ora allo stadio, quando? I veri tifosi non lasciano mai soli i propri colori, ma da questi parti purtroppo sono in pochi a pensarla così. Grandi finali e grandi eventi attirano l’interesse anche del tifoso ‘medio’ e Pisa Latina è proprio una di quelle occasioni: è storia. Se a Nocera gli spartani pontini erano solo 300 era perché la febbre da serie B non si era ancora diffusa a pandemia. Le cose, a oggi, sono un tantino cambiate. Nei primi giorni, le vendite dei biglietti per Pisa - Latina non sono andate a gonfie e vele (200 in 2 giorni). Ma era un dato destinato inevitabilmente a salire (il ‘porta un amico’ sicuramente ha inciso). Domenica mattina (ore 6.45) da Piazzale Prampolini partiranno 11 pullman alla volta della Toscana, con svariate macchine a seguito. I più ottimisti dicono che si supererà (di poco) quota mille supporter. Si parte dal dato sicuro degli 800 biglietti ‘staccati’ a Latina centro. Comunque, per prendere parte alla ‘storia’ c’è ancora tempo fino alle ore 19 di domani. MoBilitatevi!   

DAVIDE CONTRO GOLIA - Non è la matafora per rappresentare il Latina di Sanderra al cospetto del Pisa di Pagliari (ci mancherebbe). Il riferimento è ai tifosi del Latina, che domenica si troveranno nella bolgia di uno stadio storico come l’Arena Garibaldi, con ben oltre 7000 pisani sugli spalti. A proposito. Da quelle parti la settimana è trascorsa turbolenta per via dei pochi biglietti messi a disposizione della tifoseria locale in proporzione alla domanda extra. In un primo momento si è ovviato concedendo altri 1400 biglietti in gradinata, che sono stati polverizzati in un solo pomeriggio. Solo allora sono circolate le richieste per ottenere ulteriori posti ai pisani in una curva sud che non è destinata al sold out (2500 i posti in totale). Il disagio è comprensibile, ma allo stesso tempo sono comprensibili i disagi che potrebbero derivare dal mettere a stretto contatto due tifoserie in un match così delicato. Non pare che al momento si propenda per questa soluzione.  

CHI È FAVORITO? - Sulla carta il Latina, o almeno è ciò che si è sentito dire spesso nell'ambiente pisano durante questa settimana. È vero che il Latina è arrivato terzo in campionato; un vantaggio che concede ai nerazzurri 2 risultati su 3 domenica. Ma guardare oltre è d’obbligo. Il Pisa sta volando sulle ali dell’entusiasmo; ha battuto una quotatissima (e favorita) come il Perugia alla grande in una finale di ritorno che per di più stava perdendo a soli 4’dalla fine. Dato impossibile da ignorare. Come è impossibile ignorare che, considerando anche il campionato, il Pisa è in striscia positiva da 8 partite. Il Latina ha incontrato i toscani in campionato all’esordio, quando l’undici di Pecchia incassò una batosta (3 - 1 all'Anconetani). Al “Francioni”, al ritorno, l’onta è stata lavata (1 - 0, ndr). Certo aver eliminato uno squadrone come la Nocerina con le unghie e con i denti è un bel biglietto da visita per Sanderra. Bisognerà ripetersi. Per strappare un risultato positivo all’”Anconetani” bisognerà stare sul pezzo e non mollare per tutti i 95’. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FINALE PLAY-OFF, Pisa-Latina: ci siamo mobilitati?

LatinaToday è in caricamento