rotate-mobile
Sport

Serie B, l'armata nerazzurra espugna il Barbera: Palermo battuto 2-1

I nerazzurri tornano dalla Sicilia con 3 punti pesantissimi sconfiggendo i padroni di casa, in testa fino alla scorsa giornata. Dopo dodici risultati utili consolidata la zona playoff, e adesso Latina sogna

Il Latina sembra non volersi fermare più: la squadra di Breda da 12 partite è un bulldozer che travolge i suoi avversari senza alcun timore reverenziale. Oggi a farne le spese è stato il Palermo di Beppe Iachini, sconfitto in casa 1-2: i rosanero passano in vantaggio con Hernandez al 18', ma Ghezzal impiega appena 7 minuti per riequilibrare l'incontro. A chiuderla ci pensa Jefferson, che non fa rimpiangere lo squalificato Jonathas e nel 2' di recupero del primo tempo fissa il risultato sull'1-2 finale. Una sconfitta che costa al Palermo la testa della classifica, in virtù del successo esterno dell'Empoli a La Spezia, e che proietta la banda-Breda al 7° posto in classifica a quota 23 punti. 

LA PARTITA - La partita incomincia con il Palermo che prova a imporre il ritmo ed il Latina che, tenendo molto bene il campo, prova a sfruttare le ripartenze nel tentativo di pungere in contropiede. La prima occasione è di marca siciliana: Cottafava manca l’intervento al limite dell’area e permette l’inserimento di Belotti, Iacobucci è provvidenziale in uscita. Il Latina si fa vedere con Jefferson, che intorno al 10' ruba palla sulla trequarti e senza pensarci troppo prova la conclusione dalla lunga distanza. Il tiro è velleitario e non crea problemi a Ujkani. Al 18' il Palermo trova la via del gol: Verre scodella in area un pallone insidioso dalla sinistra sul quale si avventa Hernandez che schiaccia di testa battendo Iacobucci. La squadra di Breda, incassato il vantaggio dei padroni di casa, ha il merito di non incassare il colpo e anzi di reagire con prontezza: sono passati appena 7 minuti dal gol di Hernandez, quando Ghezzal è abile a sfruttare il velo di Jefferson su suggerimento di Esposito, e ad evitare Ujkani in uscita. Dribblato il portiere, per il franco-algerino metterla in rete è un gioco da ragazzi. Il Palermo, accusa il gol del pareggio e rinuncia inspiegabilmente a rendersi pericoloso. Episodio dubbio quando Ristovski, s'inserisce in area e Muñoz lo atterra, ma Fabbri lascia proseguire. Il Latina sembra averne di più del Palermo e al 2' di recupero concretizza la sua superiorità trovando il vantaggio con Jefferson: il brasiliano si inserisce tra i centrali rosanero lanciato da Alhassan, apre il piattone e trafigge per la seconda volta Ujkani. Il primo tempo si chiude con il Latina in vantaggio.

LA RIPRESA - Sotto di una rete in casa, ci si aspetta una ripresa di fuoco da parte del Palermo. Tuttavia la reazione dei rosanero non c'è e neanche i cambi effettuati da Iachini (Lafferty e Di Gennaro al posto di Belotti e Bacinovic) riescono a dare la scossa alla formazione di casa. Breda effettua le sue contromosse inserendo Bruno e Figliomeni al posto dei generosissimi Jefferson e Ristovski. Iacobucci sventa una bella conclusione su calcio piazzato da parte di Di Gennaro e i nerazzurri iniziano a respirare l'aria dell'impresa. Impresa che riesce al fischio finale di Fabbri, che decreta il terzo successo esterno del Latina. Pontini in piena zona playoff, il Palermo perde la testa della classifica.

IL TABELLINO DI PALERMO-LATINA 1-2

PALERMO (3-5-2): Ujkani; Munoz, Milanovic, Andelkovic; Morganella (54′ Stevanovic), Bolzoni, Bacinovic (72′ Di Gennaro), Verre, Pisano; Belotti (60′ Lafferty), Hernandez. A disp.: Fulignati, Sanseverino, Troianiello, Lores, Terzi, Daprelà. All.: Iachini

LATINA (3-5-2): Iacobucci; Brosco, Cottafava, Esposito; Milani, Crimi, Morrone, Ristovski (83′ Figliomeni), Alhassan; Ghezzal (90′ Cisotti), Jefferson (72′ Bruno). A disp.: Pawlowski, Bruscagin, Maltese, Barraco, Cejas, Chiricò. All.: Breda

Arbitro: Fabbri di Ravenna
Assistenti: Colella-Paiusco
Marcatori: 18′ Hernandez, 25′ Ghezzal, 45′ Jefferson
Ammoniti: Verre, Pisano, Di Gennaro (P) Brosco, Bruno (L)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, l'armata nerazzurra espugna il Barbera: Palermo battuto 2-1

LatinaToday è in caricamento