menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esultanza di Andrea Giorgini

L'esultanza di Andrea Giorgini

Serie D / Il Latina si riprende subito e batte la Torres a domicilio

Immediata reazione dei nerazzurri dopo il cambio tecnico. In Sardegna inizia male, ma i difensori Giorgini ed Allegra ribaltano la situazione. Nella ripresa sigillo di Di Renzo dal dischetto. Ora il Lanusei

Falsa partenza

C'era il timore che un cambio traumatico aversse potuto avere ripercussioni devastantie sull'integrità della squadra, che nei primi due giorni della scorsa settimana era di Scudieri e per un giorno e mezzo è stata di Ciullo. All'orizzonte la trasferta di Sassari non prometteva nulla di buono e per come è cominciata, pensare al peggio non era sbagliato. 

Invece la forza del Latina, orfana di Corsetti squalificato, non si dispersa dietro il sacrosanto mormorio della piazza, ostile al cambiamento di panchina. Anzi, i pontini hanno dimostrato di essere competitivi anche e soprattutto con il nuovo tecnico, che oltre ai filmati delle gare precedenti divorati in serie, non aveva piena conoscenza del gruppo. Ed allora la differenza l'hanno fatta proprio i calciatori, lanciando il grido inequivocabile di battaglia al Monterosi capolista.

Reazione

Agli errori di più reparti, costati il gol sassarese, il Latina non si è piegato, ma anzi si è messo sotto per recuperare il tempo perduto. Seppure rischiando grosso sui contropiede, dove è stato anche bravo Alonzi a riscattare la disattenzione dell'1-0 (concorso di colpo iniziale di Barberini), è arrivato dopo pochi minuti il pareggio di Giorgini e la fortuna di ribaltare completamente il risultato con Allegra prima dell'intervallo. Due reti, due angoli (Teraschi), due colpi di testa. Quandi dici le palle inattive... La ripresa è stata così di più facile amministazione e il rigore di Di Renzo, provocato dal fallo sull'inesauribile Pompei imbeccato proprio dall'attaccante, ha chiuso i conti in anticipo. Adesso si apre una settimana "regolare", in previsione del prossimo avversario. Il Lanusei, un'altra sarda.

Partita da ex

Partita particolare per Stefano Sarritzu, ex Torres, che oggi si è trovato da sardo contro i suoi ex compagni: "Per una volta nella vita ho fatto una scelta egoistica -dice l'attaccante -  a parità di piazze che hanno un grande passato come Torres e Latina. Sono andato via da qui a dicembre, per provare a vincere il campionato. Venivamo da una settimana travagliata, perché fa sempre male cambiare allenatore, ma fa parte del calcio. Non potecamo però permetterci di perdere di vista l'obiettivo. Per cui ci siamo messi alle spalle quello che è stato, per lavorare e vincere questa partita, che era fondamentale". 

Così in campo

TORRES - LATINA 1-3

TORRES: Frasca, Rutjens, Bilea, La Vigna, Schiaroli, Pinna R., Mascia, Prosi (17’ st Battista), Tedesco (33’ st Ponsat), Origlio, Pinna S. (17’ st Fadda). A disposizione: Carta, Melli, Valvassori, Bianco, Lixaxhiu, Fois. All. Graziani.

LATINA: Alonzi, Pompei, Sevieri, Teraschi (33’ st Mastrone), Di Renzo (42’ st Calabrese), Barberini (37’ st Ricci), Alessandro, Allegra, Esposito, Giorgini, Sarritzu (45’ st Atiagli). A disposizione: Gallo, Di Emma, Orlando, Bardini, Pastore. All. Ciullo.

Arbitro: Sicurello di Seregno.

Assistenti: Nicosia di Saronno e Marrazzo di Bergamo.

Marcatori: 22’ pt Origlio (T), 30’ pt Giorgini (L), 45’ pt Allegra (L), 11’ st Di Renzo (rig. L)

Note: Ammoniti: 24’ pt Mascia (T), 26’ pt Origlio (T), 16’ st Barberini (L), 28’ st La Vigna (T). Recupero 1’ pt e 3’ st. Angoli 5-12.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento