rotate-mobile
Sport

Latina-Messina, ennesima prova di maturità

Assente Cortinovis, Di Donato alla vigilia carica i suoi: "Abbiamo le qualità, ma ci manca ancora la fame per prenderci il risultato". Fischio d'inizio alle 14.30

Latina - Messina vale la giornata numero 29 di campionato, entrato nella fase cruciale. Bisogna scegliere come concludere la stagione. Se viverla da protagonisti, oppure rimanere attaccati al discorso salvezza senza chiedere altro. L'andamento discontinuo di questi periodi non consente previsioni in entrambe le direzioni. 

Una settimana dopo Picerno, parliamo con Daniele Di Donato, al termine della rifinitura. Fa ancora male la sconfitta: "Sono molto arrabbiato per come è andata. Ho detto ai ragazzi che non basta fare buone prestazioni, ora servono i risultati. Spero possano tradurre la rabbia in energia positiva. Contro il Messina vincere è troppo importante". 

Nel dettaglio, il tecnico abruzzese: "Siamo stati superficiali in alcune circostanze, come nel caso del gol preso. Giochiamo al calcio, ma non basta. Serve la fame che deve contraddistingue un squadra, altrimenti non si spiega l'alternanza di prestazioni tra la Virtus Francavilla e il Picerno. E' un aspetto da migliorare, perché le qualità già ci sono". Due rigori nella stessa azione negati a Picerno: "Purtroppo ci sono stati tanti episodi a nostro sfavore nel corso della stagione, ma noi dobbiamo essere bravi a portali a nostro favore".

Disponibili, quadro buono: "Mancherà solo Cortinovis. Torna Andrea Esposito, che nell'intervallo di domenica scorsa non si sentiva bene ed ha chiesto il cambio". 

Punti che pesano il doppio, tutto quello che viene è di guadagnato: "Non ci rendiamo conto che anche un pareggio può essere determinante, perché oggi si gioca per un punto nel girone di ritorno. Basta vedere come sarebbe cambiata la classifica se avessimo pareggiato nelle ultime due trasferte. Siamo ad un bivio, la classifica dice che siamo tutte lì. Noi però vogliamo essere una realtà importante di questo girone e lo siamo stati solo a tratti". 

Quanto al Messina e poi di nuovo sul Latina: "Devono fare punti. Li dobbiamo contrastare, senza adeguarsi al loro ritmo, cercando di determinare subito il risultato. Non voglio che si ripeta il martch con la Viterbese, chiuso solo nel finale da Ganz, dopo una nostra buona partenza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina-Messina, ennesima prova di maturità

LatinaToday è in caricamento