rotate-mobile
Calcio

Latina, l'involuzione del terreno di gioco e la scarso appeal della Coppa Italia

Sull'eliminazione dei pontini pesano lo stato precario del prato al Francioni e l'approccio ad una competizione interessante solo nell'ultima parte. Pontini subito al lavoro per il Taranto

Non cercava alibi Daniele Di Donato in sala stampa, ma oggettivamente non è facile esprimersi su un terreno di gioco messo male, avendo una rosa di tanti piedi buoni. Al Francioni la qualità del gioco viene penalizzata, al tal punto: "Iniziare a cambiare il nostro modo di esprimersi". Un pensiero che non riguarda la tattica, semmai l'atteggiamento, di maggiore lavoro sui secondi palloni, colmando, con l'intensità e la gamba, le lacune dovute allo scarso palleggio imposto dal terreno di gioco. 

Quanto al modulo, qualcosa in realtà è cambiato nella ripresa, con le tre punte. Lettura che conflusisce anche in questo al problema di base: "Facevamo fatica a manovrare, ho pensato di irrobustire l'attacco scalvando la mediana alla ricerca di torri". Cambiaento coinciso con l'unico sprazzo di Latina accettabile, che sotto di due reti, non ha dato mai l'impressione di voler provare a riprendere seriamente la gara. Cosa già successi contro gi stessi avversari più di due settimane prima in campionato. 

Una partita scialba che va a sfavore di chi, giocando di meno, doveva dimostrare qualcosa in più per creare interrogatici allo staff tecnico. Archivata per il secondo anno consecutivo l'eliminaizone di Coppa Italia al primo turno (lo scorso anno era successo con la Turris), Di Donato può ora concentrarsi sul Taranto. Match al Francioni sabato. Difficile il recupero di Andrea Esposito, ancora out l'omonimo Antonio Esposito, Teraschi e Cortinovis. 

Latina-Giugliano 0-2

Latina Calcio 1932: Tonti, Giorgini, Rosseti (76’ Fabrizi), De Santis (1’st Carissoni), Barberini (19’st Tessiore), Di Mino (19’ st Sannipoli), Celli, Rossi (19’st Carletti), Bordin, Riccardi, Margiotta. A disp. Cardinali, Giorgini, Amadio, Di Livio, Nori, Esposito And. All. Di Donato
Giugliano Calcio 1928: Sassi, Felippe, Rizzo (92’ De Francesco), Poziello, Biasiol, Scanagatta, Rondinella, Gomez, Ghisolfi, Di Dio (49’st’ Aruta), Kyeremateng (16’ st Nocciolini). A disp.: Viscovo, Rob Coprean, De Lucia. All. Di Napoli
Marcatori: 9’ Di Dio (G), 14’st’ Rizzo (G)
Arbitro: Gigliotti di Foggia, 1° Assistente Capriuolo di Bari, 2° Assistente Signorelli di Paola, 4° Uomo Guido Verrocchi di Sulmona
Ammoniti: 29’ Poziello (G), 39’ De Santis (L), 48’ Celli (L), 78’ Sannipoli (L), 82’ Biasiol (G)
Angoli 3-7
Recupero: 1’, 4’
Note: 478 spettatori di cui 33 ospiti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina, l'involuzione del terreno di gioco e la scarso appeal della Coppa Italia

LatinaToday è in caricamento