Calcio

L'oro della Serie C a Latina, vittoria e gloria di una serata attesa da quattro anni

La vittoria sulla Paganese ha riportato indietro nel tempo e volti noti allo stadio Francioni. Di Donato si gode i suoi giovani e attende nuove prove di maturità a partire dalla trasferta di Avellino

Luci al Francioni

Serata di gran gala al Francioni, che attendeva il calcio professionistico dal 13 maggio 2017, data di un ormai lontano Latina – Perugia 2-2, mesto congedo dalla Serie B. Ed è stata una serata eccezionale per le emozioni vissute, di nuove e di vecchie. Dalle luci del Francioni, agli addetti ai lavori in tribuna. Da “soldatino” Di Livio, nel ruolo di papà e tifoso di Lorenzo capitano dei pontini, a Francesco Ghirelli presidente della Lega Pro. Ed ancora ex che hanno indossato la maglia nerazzurra in tempi più o meno recenti, da Daniele Corvia, Ruben Olivera, Andrea Milani a Mario Faccenda. Un salto di categoria ed è già un altro mondo.

Il resto ce lo ha messo il Latina Calcio 1932, cuore e bravura, trascinato dall’entusiasmo dei tanti ragazzi disciplinati da Di Donato, che potrebbe costituire il valore aggiunto del gruppo. Troppo presto ovviamente per dare giudizi, perché alla vigilia, quindi poco meno di 24 ore fa, con le e due sconfitte tra Coppa Italia ed esordio a Palermo, al cospetto della Paganese si pensava altro e si temeva altro.

Promesse

Invece l’euforia e la corsa ha prevalso sull’esperienza e il calibro degli avversari, favoriti, ma che hanno pagato dazio per l’errore di sottovalutare questa squadra. La qual squadra vive di collettivo che esalta i singoli. Partita eccellente complessivvamente, ma tre nomi risaltano in particolare modo e sono tutti 2002: Andrea Giorgini, Emanuel Ercolano e Filippo Mascia. Grande personalità e audacia. Le premesse sono buone, anche se ogni volta sarà una prova di maturità.

Il prossimo impegno è niente meno che ad Avellino, ma come ha puntualizzato mister Di Donato: “Non c’è una partita scritta, si parte sempre dallo 0-0”. Per qualche ora è giusto godersi i primi gol e punti in Serie C.

Tabellino

Latina - Paganese 2-0

Latina (4-4-2): Cardinali; Ercolano, De Santis, Giorgini, Nicolao; Teraschi (21'st Atiagli), Spinozzi, Tessitore, Di Livio; Carletti (21'st Jefferson), Mascia (33'st Rossetti).

A disp. Alonzi, Ricci, Sane, Del Prete, Pastore, D’Aloia.

All. Di Donato

Paganese (3-5-2): Baiocco; Sbampato, Murolo, Scanagatta; Sussi (1'st Guadagni), Cretella (14'st Piovaccari), Tissone, Zanini (20' Volpicelli), Manarelli (1’ st Zito); Diop (44'st Del Regno), Castaldo.

A disp. Pellecchia, Caruso, Vitiello, Aly, Perlingeri, Schiavino, Iannone.

All. Di Napoli

Arbitro: Bonacina di Bergamo

Assistenti: Paggiola di Bergamo - Landoni di Milano

Quarto uomo: Feliciani di Teramo

Marcatori: 15’pt e 10’st (rig.) Carletti

Note: ammoniti Teraschi, Di Donato, Manarelli, Volpicelli, Sbampato, Murolo. Angoli 3-3. Rec. pt 2’. St 4’. In tribuna il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli. Spettatori 1.100.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'oro della Serie C a Latina, vittoria e gloria di una serata attesa da quattro anni

LatinaToday è in caricamento