rotate-mobile
Calcio

Il Latina è brutto a vedersi e viene travolto in casa dal Potenza

Nerazzurri sottotono, alla seconda sconfitta consecutiva. Nel primo tempo esce per infortunio Esposito e la difesa sbanda in occasione del vantaggio lucano. Recupero shock

Brutto Latina, come non si vedeva dal girone di andata. Spauracchio il Potenza, che alla sua prima vittoria esterna in campionato, ha restituito alla normalità una squadra apparsa un po' scarica. E' la seconda sconfitta consecutiva, che conferma come nulla sia scontato. Zona play off compresa. 

Primo tempo

La partenza del Latina è veloce, confortante, produce tre corner di fila, senza la stoccata giusta in area di rigore. Capita il primo tiro utile ai lucani su calcio da fermo. Al 13’ punizione beffarda di Bucolo, Cardinali sventa una palla che vede all'ultimo.

Alla lunga queste rimangono situazioni di gioco occasionali nel contesto di una gara, che ristagna e perde per infortunio Ricci da una parte ed Esposito dall’altra. Le soluzioni dalla panchina non snaturano il quadro tattico di partenza, 3-5-2 Latina e 3-4-1-2 Potenza.

Bisogna così aspettare il 43’ per vedere all’opera Sane, in due tentativi risultati velleitari. Il primo sugli sviluppi della punizione di Amadio, girata alzata in angolo da Greco; il secondo su angolo di Tessiore, una rovesciata terminata a fondo campo. Più sale nell’episodio del primo dei tre minuti di recupero. Greco respinge a fatica il sinistro di Giorgini, Carletti si avventa sulla sfera e viene atterrato da Gigli nel tentativo di anticipare l’attaccante. A giudizio del direttore di gara si può proseguire tra le proteste.

Secondo tempo

Nella ripresa il Potenza appare più orientato a spezzettare il gioco, che il Latina invece inizia a produrre con discreta qualità. Al 6’ lancio di Amadio in area per Carletti, sponda a Sane, pimo tiro dal limite respinto da Gigli, il secondo alto sulla traversa. 

Il match si sblocca al 13’. Filtrante da metacampo di Sandri, la difesa del Latina si apre paurosamente, a Cuppone non pare vero e trafigge in uscita Cardinali. Da questo momento in poi si gioca molto poco, fino al primo minuto di recupero, in cui l'errore di Di Livio scatena il contropiede di Cuppone, rinifito da Sandri arrivato in supporto. Il tris ad una manciata di secondi dalla fine. Lo firma Cargnelutti, pontino di Sermoneta, su punizione deviata dalla barriera.

Latina - Potenza 0-3

LATINA (3-5-2): Cardinali; De Santis, Esposito (30’pt Ercolano), Giorgini; Carissoni, Di Livio, Amadio (23’st Palermo), Tessiore (23’st Barberini), Sarzi Puttini (23’st Atiagli); Carletti, Sane (13’st Rosseti).

A disp. Ciammaruconi, Tonti, Teraschi, Mascia, Valerio, D'Aloia, Rossi. 

All. Di Donato

POTENZA (3-4-1-2): Greco; Matino, Gigli, Cargnelutti; Coccia, Bucolo (42'st Zagaria), Sandri, Sepe (30’st Zampano); Ricci (22’pt Costa Ferreira); Cuppone, Salvemini (42'st Burzio).  

A disp. Marcone, Uva, Vecchi, Koblar, Piana, Nigro, Sueva.

All. Arleo

Arbitro: Bitonti di Bologna

Assistenti: Valletta di Napoli – Carrelli di Campobasso

Quarto uomo: Leotta di Acireale

Marcatori: 13’st Cuppone, 46' st Sandri, 49'st Cargnelutti 

Note: ammoniti Carletti, Di Livio, Giorgini, Tessiore, Salvemini, Sepe, Sandri, Bucolo. 

Angoli 5-0. Rec. pt 3', st 5'.

Spettatori 1149

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Latina è brutto a vedersi e viene travolto in casa dal Potenza

LatinaToday è in caricamento