rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Calcio

Il Latina si mette al sicuro, ma il bello deve ancora venire

La vittoria sulla Vibonese garantisce ai nerazzurri la quota salvezza. Sul 3-0 la squadra abbassa la tensione e i calabresi riaprono il match. Di Donato può pensare ai play off, martedì arriva l'Avellino

Tre mesi fa era ultima in classifica, oggi è settima. Il Latina si gode la salvezza al termine del match vinto contro la Vibonese. Successo sofferto, dopo una gara praticamente ipotecata sul 3-0. Una flessione mentale ha consentito agli ospiti di portarsi sul 3-2, ma le occasioni nel finale sono state ancora del Latina. Adesso i pontini possono e devono pensare ad un piazzamento play off. Il bello deve ancora venire e martedì grande scontro al Francioni contro l'Avellino (ore 18). 

Primo tempo

Iniziativa della Viterbese in avvio, tradotta nel sinistro di Grillo al 4' terminato a fondo campo. La maggiore intraprendenza degli ospiti viene confermata dall'azione veloce sulla sinistra al 9', da dove Blaze calibra un gran pallone sul secondo palo per La Ragione, diagonale deviato in corner dalla difesa di casa. Il Latina capisce l'antifona e cerca di darsi una mossa. Basta un destro dalla distanza di Ercolano respinto a fatica da Marson per accendere l'entusiamo. Entusiamo che diventa esultanza al 13' sul corner successivo di Sarzi Puttini, allontanato dalla difesa sui piedi di Barberini, gran destro di prima intenzione all'angolino, Latina in vantaggio e corsa sotto la curva del centrocampista, al suo secono gol in campionato. Cambia il volto dell'incontro, che il Latina prova a  chiudere con veloci ripartenze, scenario ideale che esalta il gioco di Di Donato. Al 20' il raddoppio sembra cosa fatta: Jefferson buca sulla destra, in mezzo pesca Carletti, anticipato ma il pallone capita a Tessiore, stoccata respinta sulla linea di porta. Si abbassano i ritmi e la Vibonese, passato il peggio, si ripropone con un altro sinistro dalla distanza calciato da Cattaneo, respinto a fatica da Cardinall, con Esposito pronto a spazzare (33'). Ribatte subito il Latina al 35'. Sulla destra Carissoni smarca magistralmente Ercolano, traversone respinto da Marson sulla traiettoria di Sarzi Puttini, che non ha nel destro il piede migliore e spara altissimo. Al 40' arriva il raddoppio nerazzurro, sulla pennellata d'autore di Tessiore in area, dove irrompe Jefferson che non si lascia scappare l'occasione e sigla la seconda rete in quattro giorni. Per poco non si va al riposo sul 3-0 quando Carletti vince un paio di rimpalli e piazza dal limite il destro a giro che finisce a lato. 

Secondo tempo

Il Latina insiste nella ricerca del tris e dopo 30 secondi nella ripesa il destro dalla distanza di Tessiore, complice una leggera deviazione, complica la vita a Marson che intercetta a fatica. L'obiettivo di chiudere i conti e pensare all'Avellino viene raggiunto all'8': cross di Erocolano che incontra la girata di Jefferson, prodezza della doppietta personale e 3-0 pontino. Di Donato inizia a risparmiare forze preziose in vista di martedì, ma contemporaneamente cala l'intensità dei padroni di casa, prima insidiati e poi trafitti da Ngom, che nel giro di pochi secondi, sempre dalla distanza, costringe ad un grosso intervento Cardinali, che nulla può invece al 25'. E' un segnale preoccupante e non a caso, al 29', la difesa si addormenta letteralmente e Volpe appoggia comodo nella porta sguarnita il pallone del 3-2. Si riaccende così la partita, agonismo e scintille comprese, "alimentate" in realtà anche dal direttore di gara, che al 39' ammonisce Teraschi per simulazione, a fronte di un rigore apparso solare. Nel secondo dei cinque minuti di recupero Carletti fa tutto bene in area, ma sbaglia il destro a giro. Un modo per soffrire un pizzico di più, prima di festeggiare con così largo anticipo un obiettivo che sembrava tanto lontano nel girone di andata. 

Tabellino

Latina - Vibonese 3-2

Latina (3-5-2): Cardinali; Carissoni, Esposito (13'st Celli), Giorgini; Ercolano (18'st Teraschi), Barberini (35'st Palermo), Amadio, Tessiore (35'st Di Livio), Sarzi Puttini; Carletti, Jefferson (13'st Sane). 

A disp. Ciammaruconi, Tonti, Rosseti, De Santis, Atiagli, D'Aloia, Rossi.

All. Di Donato

Vibonese (3-5-2): Marson; Polidori, Suagher, Carosso (15'st Mahrous); Corsi, Basso, Gelonese (43'st Panati), Cattaneo (13'st Zibert), Blaze (1'st Volpe); Grillo (15'st Ngom), La Ragione.

A disp. Mengoni, Risaliti, Bellini, Benkjalqui.

All. Orlandi

Arbitro: Andreano di Prato

Assistenti: Lisi e Linari di Firenza

Quarto uomo: Manzo di Torre Annunziata

Marcatore: 13'pt Barberini, 40'pt Jefferson, 8'st Jefferson, 25'st Ngom, 29'st Volpe

Note: ammoniti Esposito, Ercolano, Amadio, Teraschi, Palermo, Blaze, Carosso, Suagher, Mahrous. Angoli. Rec. pt 1', st 5'. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Latina si mette al sicuro, ma il bello deve ancora venire

LatinaToday è in caricamento