Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio

Fine dei giochi, al Latina restano gli applausi di una stagione lunga e difficile

La sconfitta di Monopoli chiude la poule playoff dei nerazzurri, che sfiorano il vantaggio e vengono beffati in contropiede. Negato un rigore a Di Livio. Di Donato non parla di futuro, ma lascia intendere

Applaude se stesso ed i tifosi il Latina, che lascia lo stadio Veneziani di Monopoli con il magone di chi è costretto a chiudere in anticipo la stagione, cavalcando l’idea di poterla invece continuare.

La necessità di vincere ha però esposto i nerazzurri al contropiede dei pugliesi, bravi a concretizzare la ripartenza che al 37’ della ripresa, ha portato al gol di Starita pronto ad annullare il miracolo di Tonti. Di Donato è amareggiato e sul futuro risponde da diplomatico: “Ora voglio staccare la spina, è stata una stagione intesa. Per decidere cosa fare c'è tempo”. Il tempo per decidere in realtà è poco, oggi è il caso di dire che va via al 51% e resta al 49%, a prescindere dall’anno di contratto che ancora lo lega al club nerazzurro.

Qualsiasi cosa accada, si potrà dire però che questo Latina le ha provate tutte per andare avanti nei playoff, soffrendo all’11’ sul palo colpito di testa da De Risio, maturando poi le condizioni per passare in vantaggio. Gol che non è arrivato per centimetri sul destro di Sannipoli al 19’. Nemmeno dopo 20 secondi della ripresa, sull’errore di Vettorel, che consegna il pallone buona a Fabrizi, al quale nega poi il gol. Un gol che sfiora anche Ganz al 10’ arrivando un pizzico tardi sul cross di Sannipoli e gol che per poco al 14’ i pugliesi non si fanno da soli, pasticciando tra Vettorel e Vassallo, che poi recupera sulla linea di porta. Qualificazione frenata anche da Emmanuele di Pisa, arbitro che non se la sente di punire l’intervento energico di De Risio su Di Livio, lasciando correre laddove altri avrebbero fischiato. Il resto è storia già raccontata, dell’azione di Falbo e Starita che chiudono la partita e un’altra stagione: “C'è amarezza per come è andata a finire questa sera - aggiunge Di Donato -, ma c'è da essere orgogliosi per quello che hanno fatto i ragazzi in questi due anni”.

Monopoli-Latina 1-0
Monopoli: Vettorel, Pinto (42’st Mulé), Bizzotto, Rolando (17’st Starita), De Risio, Fella, Giannotti (17’st Falbo), Vassallo (24’st Hamlili), Ivan De Santis, Manzari (42’st Bussaglia), Viteritti. A disp. Pisseri, Dibenedetto, Fornasier, Piccinni, Radicchio, Drudi, Corti, Piarulli. All. Ferrari
Latina Calcio 1932: Tonti, Amadio, Di Livio (40’st Rosseti), Sannipoli, Ganz, Eros De Santis, Celli, Carissoni, Fabrizi, Riccardi (27’st Furlan), Cortinovis (31’st Peschetola). A disp. Cardinali, Giannini, Belloni, Barberini, Bezziccheri, Calabrese, Esposito, Gallo. All. Di Donato
Marcatori: 37’st Starita (M)
Arbitro: Marco Emmanuele di Pisa, 1° Assistente Veronica Martinelli di Seregno, 2° Assistente Simone Biffi di Treviglio, 4° Uomo Enrico Gigliotti di Cosenza
Note: ammoniti 25’ Fabrizi (L), 40 ’ Giannotti (M), 45’ Carissoni (L), 30’st Hamlili (M), 33’st Ivan De Santis (M). Angoli: 6-2, recupero: 1’, 4’. Spettatori 1428, di cui 84 ospiti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine dei giochi, al Latina restano gli applausi di una stagione lunga e difficile
LatinaToday è in caricamento