rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Calcio

Coperta corta e sfortuna, il Latina prende un'altra batosta in trasferta

Potenza conferma le pecche dei nerazzurri, ridotti ai minimi termini dagli infortuni. Gli episodi chiave adesso sono a sfavore: clamoroso l'autogol di Esposito. Di Donato: "Resettiamo per ripartire"

Sono altri chilometri sul collo da percorrere dopo una mazzata tra capo e collo. Nei numeri e nel morale. Quando il Latina perde, perde di brutto, oltre i demeriti. Altre tre gol presi lontanto dal Francioni, stavolta dal Potenza che sembrava uno squadrone. Invece stava meglio fisicamente, aveva bisogno urgente di punti e a suo favore dalla partita ha avuto di tutto e di più. E il Latina? Sempre più incerottato, non arriva ad una panchina intera in lista e nel computo dei cambi, Di Donato non può mantenere inalterato il livello della squadra. Ed ora: "Bisogna resettare tutto e ripartire - ha risposto in sala stampa il tecnico abruzzese -, sperando di recuperare quanti più calciatori possibile. Non possiamo permetterci di concedere otto giocatori ad avversari importanti". 

Le assenze sono oggettive, ma il Latina fatica. Non ha la propulsione cui aveva abituato nella passata stagione, quando con l'acqua alla gola non ha imparato a nuotare, ma ha proprio vinto le Olimpiadi di nuoto. Ora arranca, gli altri sembrano avere un passo differente. In realtà la condizione atletica al momento è deficitaria. Non si può perde altro tempo però, perché un punto nelle ultime quattro partire non sono il tabellino di marcia sperato dalla società. Né la posizione medio altra in classifica può essere parziale attenuante. 

Cronaca

Al Viviani, nonostante un buon avvio nerazzurro, è il Potenza al 12’ a passare in vantaggio con Girasole, bravo a svettare di testa e anticipare la difesa nerazzurra. Fallita l’occasione del pareggio con Riccardi, conclusione mancina velenosa deviata in corner da Gasparini, ad un passo dal riposo ecco l’errato retropassaggio di Andrea Esposito, con Cardinali che non riesce ad evitare la beffarda autorete. Nella ripresa sono Fabrizi e Giorgini a tentare di riaprire la gara, sempre bravo Gasparini, ma al 21’ arriva il tris del Potenza, con Caturano al termine di un’azione di prima davvero di pregevole fattura. Finisce così Potenza – Latina 3-0. 

Potenza-Latina 3-0
Potenza Calcio: Gasparini, Gyamfi, Matino (86’ Polito), Emmausso (81’ Schimmenti), Caturano, Legittimo (59’ Rillo), Laaribi, Steffè, Talia (59’ Armini), Girasole, Volpe (59’ Del Pinto). A disp.: Alastra, Celesia, Sandri, Del Sole, Di Grazia, Riccardi, Belloni, Logoluso, Verrengia. All.: Raffaele
Latina Calcio 1932: Cardinali, Esposito Ant., Giorgini, Amadio, Carletti (82’ Margiotta), Barberini, Celli, Esposito And., Fabrizi (90’ Nori), Riccardi (82’ Pellegrino), Cortinovis (56’ Di Mino). A disp.: Giannini, Tonti, De Santis. All.: Di Donato
Marcatori: 12’ Girasole (P), 47’ pt Esposito And. (A, P), 66’ Caturano (P)
Arbitro: Filippo Giaccaglia di Jesi, 1° Assistente Giacomo Monaco di Termoli, 2° Assistente Manuel Marchese di Pavia, 4° Uomo Domenico Mallardi di Bari
Ammoniti: 5’ Legittimo (P), 32’ Esposito And. (L), 72’ Celli (L), 94’ Laaribi (P)
Angoli: 7-5
Recupero: 2’, 5’
Note: 1918 spettatori di cui 52 ospiti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coperta corta e sfortuna, il Latina prende un'altra batosta in trasferta

LatinaToday è in caricamento