rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Calcio

La "Giovine Italia" torna al Francioni, Under 21 in campo in autunno

Dal gol di Panucci alla tripletta di Destro, i precedenti degli azzurrini nello stadio pontino. Accordo tra FIGC e Regione Lazio, l'assessore Palazzo: "Nazionale come veicolo di valori condivisi e del senso di appartenenza"

Vedere l'Italia Under 21 al Francioni è cosa rara. Anzi sarà la prima volta da quando lo stadio ha cambiato nome. Quando era semplicamente Comunale, il 20 gennaio 1993, Christian Panucci segnò all'89' il gol di testa, che sconfisse la Romania, nel'amichevole della rappresentativa allenata da Cesare Maldini, in cui militavano tra gli Alessandro Del Piero, Marco Del Vecchio, Roberto Muzzi, Giuseppe Favalli o Dario Marcolin. Era titolare quel giorno, Michele Mignani, collaboratore in successione di Beretta, Breda e Iuliano nel secondo anno del Latina in Serie B. Quindi 31 anni dopo tornano gli azzurrini allenati oggi da Carmine Nunziata.

Iniziativa resa possibile dall'accordo tra FIGC e Regione Lazio, presente con il suo spazio agli Europei di Calcio 2024 a Iserlohn, in Germania. Così Elena Palazzo, assessore regionale allo Sport, Turismo e Ambiente: "Un modo per portare il grande spettacolo sportivo non solo a Roma, ma in tutta la regione. L’idea è quella di rafforzare l’affetto per la nostra Nazionale e di intendere la maglia azzurra, femminile e maschile, come veicolo di valori condivisi e del senso di appartenenza all’Italia". 

L'azzurro della Nazionale giovanile è tornato poi il 20 gennaio 2010, quando l'Italia Under 19 contro la Turchia venne trascinata  in amchevole al Francioni dalla tripletta di Mattia Destro. Vestivano quella maglia futuri giocatori del Latina in Serie B, come Riccardo Brosco, Nicolao Cardoso Dumitru e Stefano Pettinari. Ultimi minuti di gloria concessi dal ct Massimo Piscedda al pontino doc Mattia Perin.

Qualche tempo dopo, il 12 ottobre dello stesso anno, da queste parti anche è passata anche l'Italia Under 16 allenata da Pasquale Salerno, pontino d'adozione. Era il 1° Torneo Internazionale Under 16 Città di Latina. Gli azzurri vinsero sulla Danimarca 1-0, con rete di Velocci al 14' della ripresa. Di quella squadra facevano parte Michele Somma, figlio di Mario e in panchina c'era Andrea Petagna, con un trascorso di pochi mesi con il Latina in cadetteria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Giovine Italia" torna al Francioni, Under 21 in campo in autunno

LatinaToday è in caricamento