Giovedì, 18 Luglio 2024
Calcio

Pernarella: "Troppo nervosi, nel calcio la testa è fondamentale"

Il tecnico del Terracina: "La mia espulsione? Perché mi hanno detto che non ho messo la squadra negli spogliatoi tra il primo e il secondo tempo"

Al termine della gara con l'Insieme Formia, coincisa con una sconfitta, mister Pernarella ha parlato ai microfoni del club della prestazione del suo Terracina: 

"È stata una partita confusionaria. Loro sono molto esperti e scaltri, noi ci siamo cascati con tutti e due i piedi nella loro furbizia. Un nostro giocatore ha avuto il labbro rotto e nessuno ha visto niente. Come al solito paghiamo a caro prezzo le disattenzioni su palla inattiva. È stata una partita cattiva, senza gioco da parte loro e nostro. Una gara troppo spigolosa, il campo non ha aiutato, non era messo benissimo. Non si è giocato a calcio, troppi falli, poi l'arbitro ha sempre spezzettato il gioco. La mia espulsione? Perché mi hanno detto che non ho messo la squadra negli spogliatoi tra il primo e il secondo tempo. Mi dispiace, perché ho aiutato a mandare dentro i giocatori. Potevamo solo che rimetterci e infatti ci abbiamo rimesso. La parte altetica e tattica è importante ma è fondamentale la testa. Noi oggi siamo troppo nervosi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pernarella: "Troppo nervosi, nel calcio la testa è fondamentale"
LatinaToday è in caricamento