Canottaggio, gli atleti delle Fiamme Gialle verso Boston per la “Head of the Charles”

La squadra al completo partirà domani da Fiumicino; tre gli equipaggi che per la prima volta parteciperanno alla storica regata storica

Mancano pochi giorni al via a Boston alla 55esima edizione della “Head of the Charles”. Il weekend del 19 e 20 ottobre le Fiamme Gialle di Sabaudia con tre equipaggi parteciperanno per la prima volta alla regata storica di canottaggio che dal 1965 viene disputata sulle acque del fiume Charles.

Le Fiamme Gialle, insignite dal sindaco di Sabaudia Giada Gervasi del titolo di “Ambasciatrici della Coppa del Mondo di Sabaudia 2020”, parteciperanno con la squadra al gran completo che conta ben otto Atleti che hanno già qualificato la barca per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020, Matteo Lodo, Giuseppe Vicino, Luca Rambaldi, Filippo Mondelli, Andrea Panizza, Giacomo Gentili, Valentina Rodini e Clara Guerra. Domani alle 15 la partenza dall’aeroporto di Roma Fiumicino.

Nella “Men’s Championship Eights”, gara riservata all’otto Senior, saranno in gara i canottieri che hanno ottenuto i pass per i giochi Olimpici di Tokyo 2020 ai recenti Mondiali di Linz (AUT). Il centro barca sarà formato dal quartetto medaglia di bronzo mondiale in quattro di coppia, Giacomo Gentili, Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Filippo Mondelli, sostenuti dai veterani Simone Venier, argento olimpico a Pechino 2008, e Paolo Perino.  A capovoga e al numero due, i fuoriclasse della ramata di punta, Giuseppe Vicino e Matteo Lodo, insieme medaglia di bronzo a Rio 2016 e Campioni del Mondo nel 2017.

La “Women’s Championship Doubles”, categoria dedicata al doppio femminile, vedrà la partecipazione delle gialloverdi Clara Guerra e Valentina Rodini, entrambi in possesso del pass olimpico ottenuto ai recenti Mondiali di Linz.

Per finire, il bronzo olimpico a Rio 2016 Domenico Montrone, insieme ai giovani Leonardo Pietra Caprina, Emanuele Fiume e Niccolò Pagani gareggeranno in quattro con nella “Men’s Championship Four".

Le Fiamme gialle si apprestano ad affrontare una sfida ardua in quanto in tutte e tre le categorie, sin dalla loro istituzione, mai nessun equipaggio italiano è riuscito a conquistare la vittoria. Nella gara del doppio femminile le gialloverdi Clara e Valentina se la dovranno vedere contro 16 equipaggi, tra i quali, il doppio del Riverside Boat Club di Cara Stawicki e Margaret Bertasi, Campionesse del Mondo in carica nel due senza Pesi Leggeri e l’imbarcazione dell’ARION, club remiero vincitore della passata edizione.

Saranno in tutto 15 i “quattro con” in gara per aggiudicarsi la vittoria della storica regata. L’equipaggio delle Fiamme Gialle dovrà guardarsi le spalle dalle tante Università americane iscritte, tra le quali, Brown University, Princeton University e University of Wisconsin.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella gara più spettacolare del programma, quella dedicata agli otto Senior, saranno 30 le imbarcazioni al via. L’ammiraglia gialloverde se la dovrà vedere contro ben due equipaggi della Nazionale americana, uno della Nazionale olandese, vice campione del mondo in carica, e numerosi equipaggi delle Università americane, come quello di Yale University e Brown University, rispettivamente secondo e terzo classificato nella passata edizione della “Head of the Charles”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento