Canottaggio, pieno di medaglie ai Campionati del Mondo in Florida. Festa per l’oro di Lodo

Nella finalissima di sabato del due senza senior l'atleta di Terracina e Giuseppe Vicino hanno vinto l’oro laureandosi Campioni del Mondo. Gli atleti delle Fiamme Gialle conquistano anche un argento nel quattro senza Senior e due bronzi nel doppio senior e dell’otto senior

Lodo e Vicino Campioni del Mondo

Si sono conclusi come meglio non potevano i Campionati del Mondo di canottaggio di Sarasota in Florida. Pioggia di medaglie per gli atleti delle Fiamme Gialle nelle finali che si sono disputate nel fine settimana.

Tra i protagonisti il terracinese Matteo Lodo che sabato nella finalissima del due senza senior con Giuseppe Vicino hanno sbaragliato la concorrenza vincendo l’oro e laureandosi Campioni del Mondo.

La partenza perfetta gli permette di rimanere nel treno di testa con Croazia e Nuova Zelanda. Subito dopo gli avversari tentano di scappare dagli azzurri che, non curante di loro, continuano nella loro cavalcata mantenendo il contatto. A metà gara l’Italia transita in terza posizione dietro a Nuova Zelanda e Croazia. Gli ultimi 750 metri segnano la storia. Il capovoga Giuseppe Vicino, con la coda dell’occhio, vede la poppa dei croati e decide che è giunto il momento di cambiare marcia e tentare l’assalto decisivo. La Nuova Zelanda crolla subito sotto i colpi degli azzurri. I croati tengono e provano a reagire ma, Matteo Lodo, il più giovane dei due gialloverdi, incrementa i watt sprigionati in acqua e solleva la prua portandola a tagliare per prima il traguardo. L’Italia è Campione del Mondo. Un successo voluto e ottenuto con grande determinazione e professionalità.

Argento mondiale per il quattro senza Senior, guidato dal gialloverde Domenico Montrone, al termine di una gara perfetta e di grande intelligenza.

Nella giornata di domenica, poi sono arrivate altre due medaglie, questa volta di bronzo. Il doppio senior, con a capovoga il gialloverde Luca Rambaldi, vince la medaglia di bronzo dopo una gara da brividi. Fino a metà gara è la Nuova Zelanda a condurre e l’Italia in seconda posizione che non molla un centimetro. E’ un punta a punta da togliere il fiato, quello che porta gli equipaggi agli ultimi 500 metri. Nel finale risalgono la Polonia e la Lituania che si lanciano all’attacco degli equipaggi in fuga. L’Italia dopo essere passata in testa a metà gara, si lascia superare dagli All Blacks e deve guardarsi dai polacchi e lituani che risalgono minacciosi. Ultime palate al cardiopalmo che vedono il capovoga azzurro Rambaldi, reagire con decisione ai continui attacchi avversari e difendere la terza posizione. Al traguardo la Nuova Zelanda è Campione del Mondo e l’Italia conquista il bronzo mondiale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paolo Perino e Mario Paonessa, a bordo dell’otto senior, infine vincono una sorprendente medaglia di bronzo. Per buona parte della gara tutte e sei le ammiraglie viaggiano allo stesso ritmo. Solamente la Germania primeggia sul gruppo. A metà gara, le posizioni iniziano a delinearsi e l’Italia si ritrova a contendersi la seconda e terza posizione con gli Usa, mentre in quarta posizione, l’Olanda insegue a distanza ravvicinata. Negli ultimi 500 metri l’otto azzurro cambia passo e la sua azione diventa impeccabile. I cavalli di razza, Perino e Paonessa, sprigionano tutti i watt a loro disposizione e trascinano l’ammiraglia tricolore. Mentre gli Stati Uniti riescono a contenere a fatica l’attacco italiano, i panzer tedeschi devono ricorrere a tutte le loro energie per non farsi sopraffare sul traguardo dalle due ammiraglie che lottano per l’argento. In meno di due secondi, la Germania si laurea Campione del Mondo, gli Usa vincono l’argento e l’Italia è di bronzo. La gara dedicata agli otto Senior è la più ambita da tutte le Nazioni in quanto è la dimostrazione della forza di un paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: ancora 230 casi positivi nel Lazio e 22 nuovi contagi in provincia

  • Coronavirus, contagi inarrestabili: altri 181 casi nel Lazio e 23 in provincia di Latina

  • Coronavirus: altri 19 casi in provincia, record a Cisterna. Un paziente morto per covid

  • Coronavirus: 10mila tamponi e altri 230 casi nel Lazio. In provincia 15 contagiati in più

  • Coronavirus Latina: casi positivi in due scuole elementari, chiuse quattro classi

  • Coronavirus Latina, la curva dei contagi non si ferma: altri 24 casi in provincia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento