Sport

Il riscatto del Latina non arriva. Pontini k.o. anche a Carpi

Nel primo tempo i nerazzurri subiscono due reti in otto minuti, entrambe su rigore di Mbakogu. Sempre dal dischetto, il gol di Sforzini. Inutile il forcing nella ripresa. Terza sconfitta consecutiva per la formazione di Breda

Alla fine Breda potrà essere soddisfatto per il carattere messo in campo nella ripresa. Ma per il tecnico dei pontini non potrà essere un weekend da sogno, dopo il secondo k.o. consecutivo personale (il terzo per il Latina) rimediato in quel di Carpi. Ancora una volta la squadra regala un tempo agli avversari, e non basta il gol di Sforzini, che come nella gara di domenica scorsa, dimezza il doppio svantaggio. Una rimonta non completata, nonostante gli ultimi venti minuti giocati costantemente in avanti, ma mostrando ancora l’ormai cronica incapacità di concludere a rete, di mettere le punte nelle condizioni di segnare.

UNICA PUNTA - Lo scarso contributo offerto dalle punte in termini di gol, e l'esigenza di trovare più equilibrio, spingono Breda a puntare sulla punta unica supportata da trequartista, un più abbottonato 3-5-1-1 in opposizione al 4-2-3-1 dei padroni di casa. È Crimi ad agire tra le linee, in appoggio a Sforzini.

La prima mezz’ora è lo specchio dell’inizio di stagione delle due squadre. Da un lato c’è una squadra convinta dei propri mezzi, con una manovra che non farà strabuzzare gli occhi, ma che appare equilibrata e piacevole. Dall’altro c’è una squadra a tratti bloccata dalla paura, incapace di andare oltre la strenua difesa con un numero considerevole di uomini dietro la linea della palla, e il solo Sforzini a battagliare contro la retroguardia del Carpi. Il risultato è una partita quasi a senso unico. I padroni di casa attaccano a tutto campo, con la velocità degli esterni e i movimenti di Mbakogu, preziosi per allargare la difesa del Latina, che è quasi sempre a cinque, con Angelo e Bruscagin perennemente bassi.
Prima che si apra la fiera dei rigori, il Carpi sfiora il gol in due occasioni, con Concas al 15’ – gran destro dal limite e respinta di Farelli – e con Suagher un minuto dopo – colpo di testa e palla alta. Il Latina non c’è. Viviani gioca al piccolo trotto, Bruno corre e fa falli. Neppure gli esterni riescono pungere.
Sarà proprio Angelo il protagonista in negativo al 28’. Il suo fallo in area, non sembra nettissimo ma è sufficientemente grave per poter essere sanzionato. Mbakogu realizza, e bisserà otto minuti dopo quando lui stesso sarà affossato in area da Brosco. A quest’ultimo intanto, si doveva il merito per la prima conclusione per il Latina al 32’. Il doppio vantaggio dura però un minuto, perché Viviani penetra in area e trova l’ingenua cintura di Struna. Terzo rigore, che Sforzini trasforma, prima di farsi ammonire per un acceso alterco con Concas.

SECONDO TEMPO – Breda ripresenta i suoi con il primo scontato cambio, ovvero l’inserimento di una punta, Pettinari, al posto di Valiani. Ma dopo una partenza incoraggiante, il Latina si spegne progressivamente, ed è il Carpi a sfiorare il gol all’8’, quando Pasciuti costringe Farelli ad un difficile intervento. In generale, lo spettacolo offerto nel secondo tempo è tutt’altro che esaltante. Il Carpi si limita ad addormentare la partita con un fraseggio lento ma efficace anche a causa della troppo tenera opposizione dei pontini. Breda si gioca le carte Milani (per uno spento Angelo) e Paolucci per Brosco, chiudendo con le tre punte. Il Latina spinge, ma nel taccuino a parte le pur apprezzabili intenzioni, e una punizione di Viviani bloccata da Gabriel, c’è poco da annotare. Castori si affida a Mbaye per Lollo e Lasagna per Concas. Al 43’ ci prova Paolucci con una volee difficile su sponda di Sforzini, ma Gabriel è attento e para. Il Latina fa incetta di punizione sulla trequarti e di cross a cercare le torri Sforzini e Paolucci. L’assedio finale non porta ad alcun risultato, la porta di Gabriel non corre grossi rischi. Il Carpi porta a casa un’altra vittoria, per il Latina è il terzo k.o. consecutivo.

CARPI (4-2-3-1): Gabriel; Struna, Romagnoli, Suagher, Gagliolo; Porcari, Lollo (33’st Mbaye); Di Gaudio (20’st Bianco), Concas (30’st Lasagna), Pasciuti; Mbakogu. A disposizione: Maurantonio, Letizia, Sabbione, Inglese, Gatto, Embalo. All. Castori

LATINA (3-5-1-1): Farelli; Brosco (22’st Paolucci), Cottafava, Dellafiore; Angelo (17’st Milani), Bruno, Viviani, Valiani (1’st Pettinari), Bruscagin; Crimi, Sforzini. A disposizione: Spilabotte, Petagna, Ashong, Mangni, Almici, Ricciardi. All. Breda

ARBITRO: Pairetto di Nichelino

MARCATORI: 28’pt rig. Mbakogu (C), 36’pt rig. Mbakogu (C), 38’pt rig. Sforzini (L)

AMMONITI: Viviani (L), Brosco (L), Struna (C), Concas (C), Sforzini (C)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il riscatto del Latina non arriva. Pontini k.o. anche a Carpi

LatinaToday è in caricamento