Maietta attacca la squadra dopo la sconfitta di Cesena: "Mi vergogno per loro"

Duro comunicato del presidente dopo il pesante k.o. di Cesena. Sul banco degli imputati, i calciatori: "Renderò loro la vita impossibile, la vita difficile, sarò il loro incubo più grande"

Pasquale Maietta

Una sconfitta che si fa fatica a digerire. Non solo per la classifica che tiene il Latina sempre in bilico, e minaccia di restare così fino all'ultima giornata. A non piacere è stato lo scarso mordente, l'incapacità di reagire al primo schiaffo subito dopo pochi minuti. 
E la risposta della società non si è fatta attendere. Mentre allenatore e giocatori sono ufficialmente in silenzio stampa, a parlare, tramite il proprio account Facebook, è stato il presidente Pasquale Maietta, con un post durissimo. Sul banco degli imputati, i giocatori. I veri responsabili della brutta prestazione di oggi: "Alle tifose ed ai tifosi del Latina, dico che oggi da presidente della squadra mi vergogno per coloro che sono scesi in campo e la cosa più difficile ora è tornare in città e trovare il coraggio di guardare in faccia i tifosi", accusa Maietta. 

"Vi assicuro però che il problema più grosso lo avranno da oggi in poi i calciatori, chi mi conosce sa che io non mi arrendo davanti a nulla; renderò loro la vita impossibile, la vita difficile, sarò il loro incubo più grande, perché non permetto e non permetterò a nessuno di distruggere ciò che insieme abbiamo costruito in questi anni", precisa il presidente.

"Finisse oggi il campionato saremmo salvi, da questo dobbiamo partire, senza pessimismi, senza drammi, ma con la consapevolezza che ci aspettano nove battaglie, dove tutti noi pretendiamo e pretenderemo che i calciatori lotteranno su ogni palla in maniera furiosa, perché il gioco del calcio è uno sport dove bisogna correre e lottare. Sarò io contro loro, non hanno e non avranno alternativa. Mi dispiace, ho il cuore spezzato vi chiedo scusa, ma vi prometto e vi assicuro che ci salveremo. Buona pasqua a tutti". Una Pasqua che si preannuncia poco serena per la squadra, obbligata a invertire il trend a partire dal prossimo impegno con l'Avellino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

Torna su
LatinaToday è in caricamento