Daniele Nardi sul Nanga Parbat: nessuna notizia dall’alpinista da 48 ore

L’ultima comunicazione domenica; l’alpinista di Sezze impegnato nella scalata all’8mila pakistano, tra le montagne più alte del mondo, passando per lo sperone Mummery

Nessuna comunicazione nelle ultime 48 ore da parte di Daniele Nardi, l’alpinista originario di Sezze impegnato nella scalata in inverno al Nanga Parbat, l’8mila pakistano tra le montagne più alte del mondo, passando lungo lo sperone Mummery, su una via mai percorsa. 

Insieme a Nardi nel tentativo di questa impresa l'inglese Tom Ballard. L’ultima notizia dell’alpinista risale a due giorni fa quando, da quanto si apprende, si sarebbe messo in contatto con la moglie. Sempre domenica 24 febbraio nell’aggiornamento sull'ultima comunicazione con Daniele Nardi fornito dal suo staff attraverso la sua pagina Facebook si legge: “Daniele ci ha appena comunicato che sono arrivati a circa 6300 metri, forse anche qualcosa in più! Sono saliti lungo un camino diverso da quello salito con Elisabeth. Sono andati su leggeri, ora stanno scendendo a C4. Il meteo non è buono, c'è stata nebbia, nevischio e raffiche di vento”. 

Per lo staff di Daniele Nardi l’assenza di comunicazione potrebbe essere legate a mancanza di campo o alle condizioni non buone del tempo che renderebbero difficili i collegamenti. “Siamo in attesa di ricevere conferme sulla loro posizione, si presume che non abbiano segnale per comunicare; il cielo è nuvoloso e quindi non si riesce a vedere oltre campo 3” si legge nell’aggiornamento di oggi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento