Daniele Nardi sul Nanga Parbat, riprese le ricerche. Esplorazione lungo la via Kinshofer

Le attività si spostano oggi sulla via più percorsa, e normalmente attrezzata con corde che rimangono infisse in parete, che potrebbe essere la via di discesa scelta dai due alpinisti

Sono riprese questa mattina le ricerche di Daniele Nardi e Tom Ballard, l’alpinista originario di Sezze e il suo compagno di spedizione britannico, dispersi da dieci giorni sul Nanga Parbat, mentre tentavano la scalata in inverno dell’8mila pakistano tra le montagne più alte del mondo, lungo lo Sperone Mummery. 

Le attività vanno avanti senza sosta, e su più fronti, da giorni ma dei due alpinisti nessuna traccia. Qualche effetto personale lasciato da Nardi e Ballard è stato rinvenuto due giorni fa nei pressi del campo 2, sepolto da una valanga. 

Ieri le ricerche sono andate avanti via terra e con i droni che si sono alzati in volo fino a 6500 metri per esplorare ogni possibilità sul terreno che potesse dare un indizio della presenza dei due alpinisti. “La temperatura molto bassa sulla parete Diamir e il rischio elevato di caduta di valanghe - hanno fatto sapere dallo staff di Daniele Nardi - non hanno consentito al gruppo di raggiungere a piedi campo 3. Per gli stessi motivi si è deciso di non proseguire nelle ricerche e di rientrare al campo base che è stato raggiunto nel pomeriggio”.

Le relazioni dettagliate di Txikon alla famiglia e al Gruppo di ricerca, proseguono ancora dallo staff, hanno consentito di valutare un’ulteriore ricognizione nella giornata di oggi “con obbiettivo principale l’esplorazione della zona della via Kinshofer, la via di salita e discesa maggiormente percorsa e normalmente attrezzata con corde che rimangono infisse in parete, che potrebbe essere stata scelta dai Nardi e Ballard per la discesa. La speranza rimane accesa e si affida alla generosità di Alex e del gruppo di amici che stanno operando al Nanga Parbat. Ringraziamo anche i tanti amici che in questo momento stanno dimostrando tutto il loro affetto alla famiglia di Daniele”.

E come ha confermato attraverso un tweet l’ambasciatore italiano in Pakistan Stefano Pontecorvo, le ricerche della squadra di soccorritori guidata dAlex Txikon si sono orientate oggi sulla via Kinshofer. Al momento sembra che le ricerche abbiano dato esito negativo. Si attendono aggiornamenti ufficiali sulla situazione da parte dello staff di Nardi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento