Daniele Nardi, per problemi tecnici gli elicotteri non volano: nessuna ricognizione

C'era attesa e speranza per il sorvolo in quota dopo l'individuazione delle due sagome sulla parete, ma a chiudere la giornata è arrivato l'annuncio via Twitter dell'ambasciatore

Ultimi aggiornamenti sulle ricerche di Daniele Nardi, alpinista di Sezze, e Tom Ballard, dispersi da quasi due settimane sul Nanga Parbat. Purtroppo non ci sono ancora novità di rilievo e l'ultima parola arriva dall'ambasciatore italiano a Islamabad Stefano Pontecorvo attraverso Twitter.

Pur essendo stati autorizzati, a causa di motivi tecnici gli elicotteri non hanno potuto decollare. Era stata prevista per questa giornata, venerdì 8 marzo, una ricognizione sullo sperone Mummery da parte di Alex Txikon dopo l'avvistamento di due sagome su una parete della montagna, ma non ha avuto luogo e nelle prossime ore si valuteranno gli altri passi da compiere.


Per questioni militari anche nella gironata di ieri, 7 marzo, è stato bloccato il volo di ricognizione degli elicotteri e c'era attesa e speranza di poter procedere con le ricerche in quota oggi. 

Potrebbe interessarti

  • Fumo vietato sulla spiaggia, arriva l’ordinanza “smoke free”. Multe fino a 500 euro

  • Gaeta: al Porto Antico arriva “Seabin”, il maxi bidone galleggiante attira rifiuti

  • Reddito di cittadinanza, selezione dei navigator: l’elenco dei vincitori e degli idonei

  • Decennale dell'Adunata Nazionale degli Alpini: slitta la manifestazione a Latina

I più letti della settimana

  • Terremoto a Roma, scossa avvertita anche in alcune zone di Latina e provincia

  • Mariachiara muore dopo una settimana di coma: arresto cardiaco per un intervento al naso

  • Due capodogli morti a Ponza: la mamma ha cercato di liberare il figlio da una rete da pesca

  • Omicidio Marino, due pentiti raccontano in videoconferenza l’eliminazione del boss

  • Guasto a un treno sulla Roma - Napoli, passeggeri bloccati sull'Intercity soccorsi da Trenitalia

  • Cisterna, violento incendio in un'azienda di stoccaggio di rifiuti

Torna su
LatinaToday è in caricamento