rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sport Prampolini

Invictus 2011, taglio del nastro per il II meeting di sport e disabilità

Nelle giornate del 2 e 3 dicembre presso il Palabianchini di Latina e il teatro D'annunzio si terrà una due giorni di manifestazione dedicata allo sport e alla cultura sociale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno, c’è grande attesa per l’edizione 2011 di “Invictus”, il II Meeting di Sport e Disabilità in programma il 2 e 3 dicembre nell’area del palazzetto dello sport di Latina e nel Teatro “G. D’Annunzio”. La manifestazione è organizzata dall’associazione “Idea Promotion” in collaborazione con la “Fondazione Roma”, il Ministero della Gioventù, il Consiglio Regionale del Lazio e con il patrocinio di: Provincia di Latina, Comune di Latina, Camera di Commercio di Latina, Università La Sapienza, Coni, Figc, Cip, Special Olympics e Opes.

Invictus è una due giorni di sport e cultura sociale in cui, attraverso attività ludico-sportive, si intende promuovere il messaggio che lo sport può abbattere ogni barriera. Per questo atleti normodotati e disabili gareggeranno in tante discipline sportive in squadre miste, con associazioni e squadre provenienti da tutta Italia.

Nei due giorni saranno presenti anche diversi atleti affermati, campioni di squadre locali e nazionali, mentre gli spalti delle tre palestre e della piscina di via dei Mille saranno affollati dagli studenti delle scuole di Latina. Tanti gli eventi collaterali; l’appuntamento più atteso sarà il convegno nazionale con importanti ospiti, dal titolo: “Sport e valori: liberi di essere uguali", in programma venerdì 2 dicembre, alle ore 18,30, nel foyer de Teatro D’Annunzio di Latina. Sarà un importante momento di riflessione, una occasione per accendere l’attenzione nei confronti dell’inclusione delle persone disabili attraverso lo sport.

Il nome della manifestazione trae origine dal titolo di una significativa poesia di William Ernest Henley. Il filo conduttore dell’evento è l’utilizzo dello sport quale strumento per sentirsi sempre persona, nel rispetto della dignità di ogni individuo. In tale contesto la “differenza” viene inquadrata come un valore aggiunto nella nostra società, come fattore in grado di arginare fenomeni di violenza e devianza che possono investire le giovani generazioni. “Invictus 2011” è il punto di partenza per arrivare a fare di Latina il centro di concertazione e confronto a livello nazionale sulla tematica sport e disabilità. Coesione e solidarietà sociale, rispetto dell’altro, lo sport come mezzo di integrazione ma anche di espressione delle proprie passioni: tutto questo intende essere “Invictus”, una manifestazione che, attraverso lo sport va oltre i limiti della “normalità”, valorizzando le differenti abilità.

Questo percorso è inoltre coordinato da personale professionale e competente nel settore, che si avvale della collaborazione di associazioni e onlus riconosciute e attive in ambito locale e nazionale. Obiettivo principale del progetto è creare occasioni di incontro e di crescita, un contesto dinamico in cui, attraverso lo sport, i giovani e le loro famiglie possano svolgere attività di integrazione con giovani disabili in un piena condivisione di emozioni e passioni tali da arricchire tutti i soggetti coinvolti e aiutarli nella crescita. Il grande strumento di aggregazione è rappresentato dallo sport, in particolare da quelle discipline cosiddette “integrate” in cui ragazzi diversamente abili e normodotati possano condividere la passione e l’emozione dello sport. Parlare ai giovani con il loro stesso linguaggio della gioia e condivisione che la pratica sportiva è capace di offrire.

PROGRAMMA - La manifestazione del 2 e 3 dicembre mette in campo programmi specifici che prevedono la partecipazione di atleti disabili e partner senza disabilità intellettiva o fisica, con l’obiettivo di abolire ogni differenza e porre sullo stesso livello persone simili più di quanto si pensi, con una missione ben
chiara: lo sport unificato. L’evento prevede tanti momenti importanti che vanno dall’attività sportiva al momento ricreativo, da contenuti formativi a un vero e proprio convegno volto all’approfondimento dello “sport integrato” in tutto il mondo, fino ad arrivare a momenti di esibizione spettacolare, animazione e attività ludico – educative. Il programma della giornata prevede numerose attività nell’area del palazzetto dello sport di Latina, dalle ore 9,30 alle ore 17,30.

IL CONVEGNO - Uno dei momenti più importanti della manifestazione è quello dedicato all’approfondimento, con il convegno sulla tematica dello sport per disabili dal titolo: “Sport e valori: liberi di essere uguali". Il convegno avrà luogo nel foyer del Teatro “G. D’ Annunzio”. L’inizio dei lavori è alle ore 18,30.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invictus 2011, taglio del nastro per il II meeting di sport e disabilità

LatinaToday è in caricamento