Sport

Latina, a Lanusei con Ranellucci e De Martino. Tra anticipi e notturne, è già il primo bivio di campionato

Prima trasferta sarda per i nerazzurri di Parlato, alla ricerca di risultati e un`identità di squadra. Posticipo serale con il Flaminia il 26 settembre

Fuori rotta

Dopo due sconfitte consecutive, il Latina è chiamato a invertire la rotta. Lo dicono i risultati, lo dice la recente e più datata storia di un nome che vive scomodamente le altre realtà del campionato interregionale, alla stessa maniera di quei centri del girone G che storie di professionismo le possono raccontare. 

Come una maledizione, questa serie D rimane indigesta al Latina Calcio 1932. Se lo scorso i 6 gol sul groppone a Rieti potevano essere giustificafi da una partenza estiva decisamente in ritardo, il passaggio a vuoto con l'Atletico manda paradossalmente i pontini già a processo. 

Non fosse altro perché, seppur con evidenti miglioramenti, il debutto in campionato ha confermato le perplessità emerse contro la Vis Artena in Coppa Italia. Una squadra di ottimi nomi, ma da integrare con pazienza. E aggiungendo le premesse di una squadra attrezzata per vincere, il compito è ancora più difficile per Parlato, che continua a chiamare a raccolta l'ambiente e difendere i suoi ragazzi. Fa parte del ruolo, ci mancherebbe altro, ma nel circolo vizioso dello sport sono prima i risultati a dare carica all'ambiente, tanto più nella piazza pontina che vive oggi il minimo storico di attaccamento, confermato dalle scarse presenze sugli spalti e la bassa adesione agli abbonamenti.

Ecco Lanusei

Ci vuole tempo per una squadra quasi totalmente nuova, ma il tempo della riflessione fa i conti con le scadenze di campionato, che sabato porta in Sardegna. Lanusei vuol dire primo snodo cruciale per le ambizioni del Latina, che nel cercare il risultato pieno è chiamata anche a cancellare la batosta dello scorso aprile, quando allo stadio Lixius becco' quattro reti. Altra gestione, altri giocatori ma il quel campo ostico i padroni di casa lo scorso campionato hanno costruito buona parte della salvezza. 

Tornano a disposizione Ranellucci e Raffaele De Martino, due alternative senior che consentono al tecnico di rivedere difesa e centrocampo. Specie il secondo è un reparto alla ricerca di identità nei suoi componenti, vedi gli esperimenti Galasso (tornato terzino) e Nelson (avanzato persino ad esterno d'attacco) ad oggi negativi.  

Un anticipo al sabato chiesto dal Latina in vista della prima serie di tre gare in otto giorni, che dopo Lanusei e Flaminia mercoledì prossimo, riporterà i nerazzurri in Sardegna, destinazione Sassari contro il Latte Dolce.  

Contro il Flaminia, turno infrasettimanale, si giocherà alle 20.30. Un tentativo per recuperare più pubblico al Francioni. Ma di questi tempi non è ovviamente una questione d'orario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina, a Lanusei con Ranellucci e De Martino. Tra anticipi e notturne, è già il primo bivio di campionato

LatinaToday è in caricamento