Sport

Gol, rimonte ed emozioni al "Francioni". Olivera decisivo, Livorno piegato 3-2

Pontino sotto grazie al gol di Cutolo, ma un'autogol di Emerson ristabilisce la parità. Nella ripresa Viviani porta avanti i nerazzurri, Vantaggiato pareggia su rigore. Sempre su penalty l'uruguaiano regala i tre punti alla squadra di Iuliano

Un buon Latina piega il Livorno in una gara ricca di emozioni… e di espulsioni. Tre in totale, due per gli ospiti e una per i nerazzurri.
Una vittoria preziosa, per la classifica e per il morale, giunta attraverso un gioco più concreto rispetto al passato e più bello da vedere. E’ stata anche la prima volta stagione nella quale il Latina è riuscito a realizzare più di una rete nella stessa partita.
E’ Ruben Olivera, all’esordio con la maglia nerazzurra, il match winner dell’incontro. Entrato al 21’ della ripresa al posto di Viviani, l’uruguaiano ha realizzato con freddezza il rigore del definitivo 3-2, giunto al 37’ della ripresa, cinque minuti dopo il pareggio (sempre su penalty) di Vantaggiato.

Nonostante un buon inizio di gara, sono i livornesi a passare in vantaggio al 13’ grazie alla grande conclusione dalla distanza di Cutolo, che trafigge Di Gennaro, grazie anche alla leggera, ma probabilmente decisiva, deviazione di Dellafiore. La reazione dei pontini si consuma a distanza di otto minuti, quando Mazzoni è costretto al grande intervento per deviare in angolo la sassata di Alhassan. Al 24’ arriva il pareggio: è Emerson, difensore del Livorno, a deviare nella propria porta un traversone basso di Oduamadi, autore di una prova gagliarda.
Il Livorno soffre e campa sulle fiammate dei suoi attaccanti, come al 31’, quando Galabinov costringe Di Gennaro a un’impegnativa risposta sul suo destro dalla distanza. Ma è il Latina padrone del campo, e pericoloso in chiusura di tempo con Paolucci, a cui un grande Mazzoni dice no.

SECONDO TEMPO – Uguale canovaccio, con i pontini in perenne proiezione offensiva, e i toscani che preferiscono agire di rimessa. Nerazzurri vicini al gol due volte nei primi nove minuti, prima con Viviani, il cui destro a giro al 4’, trova l’ennesima grande parata di Mazzoni, poi con Crimi che gira a lato di poco.
Alla terza occasione, all’11’ i pontini trovano il gol grazie a Valiani, che corregge in rete la corta respinta di Mazzoni, sulla conclusione di Oduamadi, andando a segno per la seconda volta negli ultimi sette giorni.
A metà ripresa Iuliano fa esordire Olivera. Al 32’, il Livorno trova il pareggio su rigore, piuttosto dubbio, causato da un presunto contatto tra Bidaoui e Jelenic. Vantaggiato trasforma, ma il pareggio dura poco, perché ancora un rigore, stavolta per i padroni di casa, regala i tre punti ai nerazzurri. E’ Paolucci a subire fallo da Gonnelli (che riceve il secondo giallo e il conseguente rosso), consentendo a Olivera di realizzare dagli undici metri. C’è tempo per altri due episodi significativi, il rosso a Emerson, che con un’entrataccia su Ristovski conclude il suo pomeriggio nero, e a Bidaoui, che trova il secondo giallo per simulazione.
Complici le sconfitte di Crotone e Entella, i pontini abbandonano l’ultimo posto e si riportano a -2 dalla zona playout occupata a pari punti da Cittadella e Varese. La salvezza resta a -3, ma dopo una prestazione del genere, sperare è lecito.

Tabellino

Latina: Di Gennaro, Ristovski, Bruscagin, Dellafiore, Alhassan, Crimi, Viviani (21' st Olivera), Valiani, Oduamadi, Paolucci (45' st Talamo), Bidaoui. A disp.: Farelli, Sbaffo, Shekiladze, Pettinari, Maciucca, Jaadi, Figliomeni. All.: Iuliano

Livorno: Mazzoni, Gonnelli, Emerson, Bernardini, Moscati (1' st Gemiti), Appelt, Ddjokovic, Lambrughi, Cutolo (38' st Jefferson), Galabinov (17' st Vantaggiato), Jelenic. A disp.: Cipriani, Bastianoni, Ceccherini, Rafati, Maicon, Biagianti. All.: Gelain

Arbitro: Aureliano di Bologna. Assistenti: Tolfo di Pordenone e Soricaro di Barletta. Quarto uomo: Colarossi di Roma2

Marcatori: 13' Cutolo, 24' Emerson (autogol), 11' st Valiani, 32' st Cutolo (rig.), 37' st Olivera (rig.)

Note – Espulsi: al 37' st Gonneli per doppia ammonizione. Al 40' st Emerson per gioco violento. Al 47' st Bidaoui per doppia ammonizione. Ammoniti: Ristovski, Djokovic, Viviani, Valiani, Bidaoui, Gonnelli

Spettatori paganti: 504 per un incasso di 8736 euro.Quota abbonati: 2200 (incasso quota abbonati euro 24.900).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gol, rimonte ed emozioni al "Francioni". Olivera decisivo, Livorno piegato 3-2

LatinaToday è in caricamento