Sport

Mariga, che errore. Insigne sfortunato e ingenuo: le pagelle di Latina-Novara

Il keniota decisivo in negativo con l'errore che spiana la strada al gol di Galabinov. L'attaccante scuola Napoli chiude il match con un'espulsione evitabile, dopo aver preso un palo a inizio ripresa. La difesa tiene

“Il Novara si è messo dietro ad aspettare. La partita è stata brutta, ma noi abbiamo dato tutto”. Non fa giri di parole il tecnico Vivarini al termine della gara persa col Novara. Una gara non bella, che ai punti forse avrebbe visto prevalere i suoi. Ma è innegabile che la squadra vista ieri non era nelle condizioni migliori per giocare una partita di calcio. Come ha ammesso lo stesso tecnico, già nella rifinitura la squadra non c’era, preoccupata di cosa stesse accadendo in procura. E per quanto si voglia ovattare l’ambiente, isolarlo da quanto succede fuori dal campo, è difficile non essere coinvolti. E però il Latina ha perso la quarta gara di fila, segno che, oltre alle problematiche note, ci sono anche dei problemi di campo: scarse alternative, adattamento dei nuovi ancora da completare, e l’ormai cronica insipidezza del reparto avanzato. I grandi movimenti di Corvia, le giocati a intermittenza di Buonaiuto e Insigne. Servirà un’inversione di tendenza, e che tutti lavorino di squadra. È l’unica arma che i pontini possono imbracciare nella lotta salvezza.

Le pagelle

Pinsoglio 6 – Puntuale e preciso nella normale amministrazione. Cerca di opporsi a Galabinov, ma poteva farci oggettivamente poco

Brosco 6 – Regge l’urto dei due attaccanti avversari, che di fatto non pungono quasi mai. Sfiora anche il gol di testa, troppo centrale la traiettoria.

Dellafiore 6 – Come Brosco, governa agevolmente il reparto arretrato, dove né Macheda né Galabinov quagliano granché.

Garcia Tena 6 – Qualche sbandamento nel fronteggiare Sansone quando scollina su uno dei due versanti. Ma regge, tutto sommato.

Nica 5,5 – Ha spinta e corsa, ma pecca di continuità. Infatti si spegne quasi subito (29’st Regolanti 5,5 – Entra quando Vivarini decide di giocarsi la quarta punta. Combina poco anche perché è un po’ adattato sulla destra, e la sua squadra si sta già ammosciando)

Mariga 4 – Lento e poco reattivo per tutto il match. Poi c’è l’errore, un’apertura in orizzontale da censura, che spiana la strada al Novara

Bandinelli 5,5 – Pallida versione del centrocampista totale ammirato fino a qualche settimana fa. Falloso oltre il lecito, e poco lucido in impostazione (38’st De Vitis s.v.)

Bruscagin 6 – Spinge con costanza, nonostante non sia un fluidificante e neppure mancino. Sempre presente quando la sfera rotola dalle sue parti. Nel finale si sposta a destra: destinatario, suo malgrado, del passaggio di Mariga che porta al gol

Insigne 5 – Tra i migliori, se non il migliore per qualità delle giocate, al di là del palo, che resta l’occasione più clamorosa dei suoi. Il rosso beccato nel recupero era da evitare, viste le già risicate risorse di cui dispone Vivarini.

Corvia 6 – Attaccante tuttofare, dal centroboa all’esterno. Si muove bene con e senza palla, se solo i compagni lo assistessero di più. Autore di una pregevole azione sull’esterno, peccato che in mezzo non trovi nessuno lesto per la deviazione.

Buonaiuto 5,5 – I numeri ce li ha, anche se troppo spesso si innamora del pallone, forzando la giocata oltre il lecito, e finisce per diventare poco concreto (13’st De Giorgio 5,5 – La migliore cosa la fa in difesa con una pregevole chiusura su Kupisz. Gli manca la condizione, altrimenti sarebbe titolare, o comunque godrebbe di un minutaggio più robusto).

All. Vivarini 5,5 – A volte evidenzia una certa impotenza di fronte alla situazione che tutta la squadra sta vivendo. Guardando la sfida di ieri, la sensazione è che la squadra abbia dato quello che aveva, cioè poco. Serve di più, altrimenti si rischia di perdere la b, a prescindere dal fallimento (pilotato o meno).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mariga, che errore. Insigne sfortunato e ingenuo: le pagelle di Latina-Novara

LatinaToday è in caricamento