menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le pagelle di Latina-Spezia. Bene Dellafiore e Pinsoglio

Ottima prestazione del capitano e dell'estremo difensore. Bene anche Mariga e Scaglia. Esordio positivo per Gilberto

Finisce in parità la ‘prima’ del Latina al Francioni. Un pari a reti bianche poco spettacolare, ma che offre buone indicazioni al tecnico Vivarini. Dalla tenuta della difesa, abile nel contenere l’attacco dello Spezia, alle buone trame di gioco offerte soprattutto nel primo tempo. Ed è qui che subentrano gli aspetti meno incoraggianti: la squadra palleggia molto, ma si perde negli ultimi 15 metri. Lì dovrà lavorare molto Vivarini, anche se il materiale a disposizione è quello.

Le pagelle

LATINA (3-5-2) Pinsoglio 6,5; Brosco 6 Dellafiore 7 Garcia Tena 6; Gilberto 6 (36’st Bruscagin s.v.) Mariga 6,5 (25’st Rocca 6) D’Urso 6,5 De Vitis 6 Scaglia 6,5; Acosty 6 Paponi 5,5 (29’st Boakye 5,5). A disposizione: Tonti, Pinato, Moretti, Maciucca, Rolando, Amadio. All. Vivarini 6

Pinsoglio 6,5 - Sempre attento su tutti i palloni. Bravo a smanacciare su un cross insidioso di Migliore. Nella ripresa dice no a Pulzetti.

Brosco 6 – È chiamato a un lavoro più duro visto che lo Spezia gioca molto di più sul suo versante. Si disimpegna bene, pur se con qualche difficoltà.

Dellafiore 7 – Impone come sempre la sua leadership, con temperamento e l’eleganza che lo contraddistingue nelle uscite palla al piede.

Garcia Tena 6 – Senza infamia né lode. Va in affanno nella seconda parte di gara, mettendo a referto anche un giallo.

Gilberto 6 – È evidente la differenza rispetto a Rocca. Il brasiliano è esterno puro, e il gioco sulle fasce guadagna in qualità. Cala alla distanza, ma era preventivabile (36’st Bruscagin s.v.).

D’Urso 6,5 – Ha qualità e personalità. Non si nasconde quando c’è da giocare la palla, né quando c’è da prestarsi al lavoro duro.

De Vitis 6 – Vivarini lo piazza in regia. Lui si limita alle mansioni scolastiche. Senza grossi errori.

Mariga 6,5 – Per un tempo è di gran lunga il più intraprendente. Va al tiro tre volte, centrando lo specchio una. Dalla sua testa si origina la palla gol più ghiotta della partita (25’st Rocca 6 – Metà ripresa da interno. Nessuno squillo, ma neppure le sofferenze di Verona).

Scaglia 6,5 – A corrente alternata, ma dai suoi piedi partono le proposte migliori. Grande l’assist per Mariga, che avrebbe potuto cambiare la partita.

Acosty 6 – Si presta al gioco di sponda, ma le cose migliori le fa vedere in campo aperto. Propizia due gialli, peccato che in area di rigore si faccia vedere poco.

Paponi 5,5 – Gioca più da centroboa rispetto ad Acosty che gli gira intorno. Buone intenzioni e qualche giocata di qualità. Si spegne progressivamente (29’st Boakye 5,5 – Un quarto d’ora di nulla, ma stavolta non ha grosse colpe).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento