rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Sport

Perla di Viviani, e tre punti per il Latina. Varese battuto al "Francioni"

Una perla del regista pontino regala i tre punti ai nerazzurri che superano i lombardi e abbandonano l'ultima posizione. Gara brutta, con i soliti problemi in fase offensiva. Buone indicazioni da Doudou e Petagna

Aveva chiesto la svolta Breda, e almeno nel risultato può considerarsi soddisfatto. Il Latina porta a casa i tre punti vincendo lo scontro diretto contro il Varese. Ancora una volta serve una prodezza del suo giocatore più talentuoso, Viviani, che si affida al proprio marchio di fabbrica per battere un Bastianoni fino a quel momento piuttosto inoperoso. Restano i difetti da correggere, i problemi in fase realizzativa, ma per una notte Breda e i suoi giocatori possono festeggiare.

NOVITA’ – Niente 4-2-3-1 per Breda, che abbassa Rossi nella linea dei difensori, schierando Sbaffo in appoggio a Pettinari e Paolucci. Dunque 4-3-3, Crimi e Bruno ai lati di Viviani a centrocampo, e Sbaffo largo a sinistra con Pettinari a destra. Nel Varese, Miracoli è il partner di Neto Pereira, mentre Falcone vince il ballottaggio con Rivas sulla corsia sinistra.
Se si potesse fare un dvd delle occasioni da gol, basterebbero pochi secondi. Buone intenzioni, tanta buona volontà, ma di tiri in porta manco a parlarne. Bisogna ringraziare Fiamozzi, che con una pregevole serpentina avviata dalla propria trequarti scuote un assopito “Francioni”. La prima vera conclusione arriva quasi in chiusura di tempo, con Sbaffo, che si produce in una bella azione solitaria, conclusa con un destro dal limite ben respinto da Bastianoni.
Un Latina generoso ma terribilmente sterile, contro un Varese che attende e riparte velocemente, dando l’impressione che con un po’ più di precisione, sia possibile fare del male a Di Gennaro.

LE PAGELLE 

SECONDO TEMPO L’infortunio di Neto Pereira, che resta a terra privo di sensi per qualche minuto, è l’evento purtroppo più eclatante dei primi venti minuti di ripresa. La gara non si schioda dal nulla in cui era sprofondata nella prima frazione. Breda prova ad aumentare il peso specifico dell’attacco, con gli innesti di Petagna e Doudou, per Paolucci e Crimi. 4-3-3 molto offensivo, con tre punte pure in avanti, e una mezzala offensiva come Sbaffo. La risposta del Varese vede gli innesti di Rivas per Zecchin, e di Scapinello per Neto Pereira. Petagna si produce in quelli che verosimilmente sono i suoi primi tiri verso la porta della stagione: al 20’ forse esita un po’ troppo, dopo aver raccolto un assist di Doudou, e la sua conclusione viene respinta da Rea. Un paio di minuti dopo cerca la soluzione dalla distanza, senza inquadrare lo specchio.
Nulla che faccia strabuzzare gli occhi, ma almeno i nerazzurri sembrano mostrare un pizzico di incisività in più, soprattutto con l’innesto di Doudou.
Per il gol bisogna tuttavia affidarsi ancora una volta al piedino fatato di Viviani. Sempre una punizione, velenosa, perché passa in mezzo alla barriera e viene soltanto deviata da Bastianoni, prima di insaccarsi all’angolino. Bettinelli chiama subito Lupoli per Falcone, mentre Breda si copre con Bruscagin per Sbaffo. Il Varese si proietta in avanti, ma rischia al 37’ quando Doudou costringe Bastianoni alla respinta in angolo. Il forcing dei lombardi non porta frutti né grossi pericoli per Di Gennaro. Il Latina vince, e abbandona l’ultima posizione, e per una volta può tornare a sorridere.

LATINA (4-3-2-1) Di Gennaro; Almici, Brosco, Dellafiore, Rossi; Bruno, Viviani; Crimi (14’st Doudou); Sbaffo (35’st Bruscagin), Pettinari; Paolucci (14’st Petagna). A disposizione: Farelli, Cottafava, Ashong, Ricciardi, Sforzini. All. Breda

VARESE (4-4-2) Bastianoni; Fiamozzi, Borghese, Rea, Luoni; Zecchin (16’st Rivas), Corti, Capezzi, Falcone (33’st Lupoli); Neto Pereira (21’st Scapinello), Miracoli. A disposizione: Perucchini, Simic, De Vito, Barberis, Scapinello, Forte, Petkovic All. Bettinelli

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo

MARCATORI: 29’st Viviani (L)

AMMONITI: Sbaffo (L), Zecchin (V), Borghese (V), Fiamozzi (V), Rossi (L), Corti (V), Bruno (L) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perla di Viviani, e tre punti per il Latina. Varese battuto al "Francioni"

LatinaToday è in caricamento