menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Impresa Latina contro il Verona: Brosco e Boakye piegano la capolista

Gara tatticamente perfetta dei nerazzurri che aprono la seconda parte di stagione piegando 2-0 la capolista. Apre Brosco al 10' del primo tempo, poi solo le parate di Nicolas tengono in piedi i veronesi. Nel finale, in contropiede, il raddoppio di Boakye

La partita perfetta, per intensità, preparazione tacnica, e qualità della manovra. Il Latina tende l'agguato al Verona e trova tre punti che, classifica alla mano, sembravano quasi impossibili. Invece la prima gara del nuovo anno regala subito una sorpresa, un regalo di Natale posticipato per i tifosi pontini che tornano a gioire dopo 7 pareggi consecutivi, e mantengono l'imbattibilità interna. 

PRIMO TEMPO –  Buon avvio del Latina, pericoloso al 3’ (bolide di Mariga fuori misura) e al 5’ (cross rasoterra di Insigne che attraversa tutta l’area gialloblu senza trovare il tap-in vincente). La pressione nerazzurra viene premiata al 10’: sugli viluppi di un calcio d’angolo, Brosco trova la stoccata giusta con un destro secco che non lascia scampa a Nicolas. Il vantaggio non frena la spinta dei pontini: al 18’ ci vuole un super recupero di Bianchetti per impedire a Corvia di firmare il raddoppio. Al 29’ si vede anche il Verona: Pazzini, innescato da Bessa, alza troppo la mira. Sicuramente di ben altra pericolosità l’assolo di Insigne al 39’: il numero 9 del Latina è imprendibile per la difesa ospite e se ne va in velocità, ma sul suo sinistro compie un miracolo Nicolas. Il primo tempo si chiude con un’altra occasione per i nerazzurri: Brosco di testa sfiora la traversa. Poi arriva il riposo.

SECONDO TEMPO – L’avvio della ripresa non offre particolari emozioni. Il Verona accenna un forcing iniziale, ma il Latina forte del vantaggio non concede nulla agli scaligeri. La gara scivola via senza sussulti e si gioca prevalentemente in mezzo al campo. I nerazzurri bloccano sul nascere ogni tentativo ospite e al 45’ trovano il raddoppio: Acosty se ne va in contropiede e serve a Boakye una palla che chiede soltanto di essere spinta in rete, il numero 10 del Latina non sbaglia e Nicolas è battuto.  Dopo quattro minuti di recupero al Francioni termina con la vittoria nerazzurra.

LATINA-HELLAS VERONA 2-0

Latina (3-4-3) Pinsoglio, Brosco, Dellafiore, Garcia Tena, Bruscagin, Mariga (28’ st Rocca), Bandinelli, Di Matteo, Scaglia, Corvia (41’ st Boakye), Insigne (33’ st Acosty). A disp.: Tonti, Coppolaro, Gilberto, D’Urso, De Vitis, Nica. All.: Vivarini

Hellas Verona (4-3-3) Nicolas, Pisano, Bianchetti, Boldor, Souprayen, Zaccagni (41’ st Cappelluzzo), Bessa, Romulo (31’ st Zuculini), Juanito (11’ st Ganz), Pazzini, Siligardi. A disp.: Coppola, Troianello, Luppi, Fares, Valoti, Caracciolo. All.: Pecchia

Arbitro: Abbattista di Molfetta Assistenti: Prenna di Molfetta e Bremes di Bergamo Quarto uomo: Robilotta di Sala Consilina

Marcatori: 10’ Brosco, 45’ st Boakye

Ammoniti: Bianchetti, Zuculini

Spettatori paganti: 1535 per un incasso di 23209 euro Abbonati: 1292 per un incasso quota rateo abbonati di 12306 euro. Spettatori totali: 2827

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento