Sport

Latina, dopo Artena è il momento di fare sul serio. Parlato: "Più continuità"

La vittoria nel turno infrasettimanale rilancia i nerazzurri, chiamati a non commettere più passi falsi per alimentare l'alta classifica

Riscatto

Se fosse solo per la differenza di blasone, lo 0-3 sarebbe risultato ordinario. Ma nell' incrocio del mercoledì tra le attuali sorprese in positivo e quella in negativo del campionato, chi sembrava dovesse rimetterci era proprio il Latina di Parlato. Ad un passo dallo spegnere  incredibilmente subito ogni sogno di gloria, i pontini si rialzano ancora una volta rosicchiando anche qualche punto in ordine sparso e casuale alle altre compagini pretendenti al salto di categoria.

E come è stato possibile battere a casa propria la Vis Artena, matricola seconda in classifica e già giustiziere del Latina in Coppa Italia? Semplicemente con l'umiltà di chi si è guardato in faccia realizzando che non è più possibile seguitare in questo andazzo dopo gli investimenti sostanziosi e i programmi estivi. 

Si aggiungano poi le varianti tattiche sulla tre quarti (Tiscione dietro le punte), il duo d'attacco pesante (Masini e Iadaresta) e Cittadino davanti alla difesa in un centrocampo dove Barberini è tornato mezzala e l'unica licenza che Parlato continua a prendersi  è la scelta come interno di Galasso, tradizionalmente esterno. 

Di contorno nei aggiunga pure l'avvicendamento in porta tra Bortolameotti e Guddo

Il risultato è un perentorio 0-3 dove i gol sono degli attaccanti e da attaccanti e la manovra per andare a rete risulta finalmente più fluida. Domenica si ritorna al Francioni dopo la rabbia e le manate contro l'Aprilia. Avversario l'Ostia Mare.  Il nervosismo si trasformi in carica agonistica e il ruolino sia definitivamente da squadra intenzionata a vincere il campionato. Altrimenti, se la qualcosa dovesse ancora essere documentata, non sarebbe entrato Cuomo come finanziatore e la società non avrebbe preso un altro centrocampista di esperienza. Questa però è un'altra storia, di un reparto numericamente corto.

Tabellino

Vis Artena - Latina 0-3

Vis Artena (4-3-3): Scaramuzzino, Marianelli, Montesi (54’ Pompei), Tarantino, Costantini, Binaco (54’ Minicucci), Pagliaroli, Crescenzo, Persichini, Panella (68’ Sabelli), Origlia (54’ Austoni). A disp. Florio, Cristini, Palombi, Di Curzio, Basilico. All. Punzi. 
Latina Calcio (4-3-1-2): Guddu, Quagliata (90’ Costa), Ranellucci, Tiscione (81’ Manes), Iadaresta, Cittadino, Masini (63’ Casimirri), Tinti, Barberini (74’ Alario), Galasso (81’ Maiorano), Dionisi. A disp. Bortolameotti, Fontana, Atiagli, Begliuti. All. Parlato. 
Arbitro: Costanza di Agrigento

Assistenti Lambiase di Palermo e Gargano di Palermo. 

Marcatori: 30’ e 51’ Iadaresta, 47’ Masini (L).
Ammoniti: Binaco, Austoni (V); Quagliata, Alario (L).
Angoli: 9 (V); 0 (L).  Recupero: 0 pt; 5’ st. Spettatori: 300 circa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latina, dopo Artena è il momento di fare sul serio. Parlato: "Più continuità"

LatinaToday è in caricamento