rotate-mobile
Sport

Livorno-Latina le pagelle: Angelo e Rossi quanto corrono, Cottafava che errore

Gli esterni spingono con costanza per tutta la partita. Buono l'esordio di Viviani. Errore fatale per il capitano, la cui leggerezza consente ai padroni di casa di pareggiare

Il Latina perde altri due punti facendosi raggiungere al 90’ dal Livorno, a segno su rigore con Cutolo. Peccato per i pontini, che per quanto fatto vedere durante la partita avrebbero meritato ampiamente la vittoria. La squadra di Beretta, tuttavia, mantiene l’imbattibilità, e sabato al “Francioni” contro l’Avellino cercherà di ritrovare la vittoria.

Le pagell

LATINA (3-5-2) Farelli 6; Brosco 6,5 Cottafava 5 Dellafiore 6,5; Angelo 6,5 Crimi 6,5 Viviani 6,5 (26’st Bruno 6) Valiani 6 (10 Sbaffo s.v.) Rossi 6,5 (16 Milani s.v.); Sforzini 6 Pettinari 5,5. A disposizione: Spilabotte, 3 Bruscagin, 9 Paolucci, 11 Petagna, 19 Mangini, 21 Almici. All. Beretta 6

Farelli 6 – Spettatore non pagante o quasi. Coltiva a lungo il sogno di portare a tre le partite consecutive senza subire gol, ma si deve arrendere al rigore di Cutolo

Brosco 6,5 – Annulla Belingheri. Si disimpegna bene anche con Vantaggiato e Cutolo

Cottafava 5 – Una partita pressoché perfetta rovinata dalla mano galeotta con cancella due punti alla sua squadra

Dellafiore 6,5 – Siligardi è un cliente scomodo, ma lui lo tiene a bada con mestiere. Sempre più punto fermo della retroguardia di Beretta

Angelo 6,5 – Ingaggia un bel duello con Lambrughi, il migliore del Livorno. La sua partita sale di tono col passare dei minuti. Da un suo cross, al 94’, nasce l’ultima grande occasione per il lAtina

Crimi 6,5 – Il grande lavoro delle due mezzali decide il predominio del centrocampo. Lui e Valiani corrono, pressano e supportano la manovra offensiva. E nel caso di Crimi, vanno anche in gol

Viviani 6,5 – Con lui a dirigere l’orchestra, è un’altra musica. Gestisce a suo piacimento la palla, alternando saggiamente il possesso palla lento alle improvvise verticalizzazioni. Sembra un caso, ma non lo è, quando esce lui il Livorno prende pian piano campo e si fa di nuovo pericoloso

Valiani 6,5 – Basta copincollare il giudizio di Crimi, con l’eccezione del gol. Che comunque sfiora con una gran conclusione in chiusura di primo tempo

Rossi 6,5 – Corre e spinge con continuità per oltre un’ora. Suo il cross che manda in gol Crimi

Sforzini 6 – Ha pochi palloni giocabili ma con lui in avanti, è tutt’altra roba. La splendida giocata a metà primo tempo – stop di petto e semirovesciata al volo – meriterebbe un esito più fortunato. Idem l’inzuccata su cross di Angelo, con la quale sfiora il gol vittoria nel recupero

Pettinari 5,5 – Gira attorno a Sforzini, si muove molto ma quaglia davvero poco. Fumoso

Bruno 6 – Entra per dar sostanza al centrocampo e addormentare definitivamente la partita. Peccato che il Livorno si ridesti nei minuti finali

Beretta 6 – A Livorno si è visto un gran bel Latina. Autorevole, padrone del campo, per nulla intimorito dalla caratura dell’avversario. Sono qualità che risiedono nel dna delle grandi squadre. Unico appunto: forse era il caso di provare a chiudere l’incontro, piuttosto che scegliere la via del possesso di palla a ritmi bassi 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno-Latina le pagelle: Angelo e Rossi quanto corrono, Cottafava che errore

LatinaToday è in caricamento