Sport

Perin fermato alla guida con la patente sospesa, ancora guai per il portiere pontino

Il giovane portiere di Latina in forza al Genoa fermato ad Arenzano dopo la partita alla Juve mentre era alla guida nonostante la patente sospesa. Ora per il lui il sequestro della sua Porsche 911 e una maxi multa

Nuova sospensione della patente, oltre al sequestro dell’auto e una maxi multa: ancora guai per Mattia Perin.

Il portiere pontino in forza al Genoa è stato fermato ad Arenzano dai carabinieri alla guida della sua Porsche 911, nonostante avesse già la patente sospesa. I fatti, come si legge su GenoaToday, si sono verificati l’altra notte dopo la partita del Genoa contro la Juve. A nulla sono valse le scuse del calciatore pontino.

A novembre dello scorso anno Perin era stato fermato alla guida con un tasso alcolemico superiore al consentito; immediate le scuse da parte del giovane portiere di Latina aveva prestato il suo volto per una campagna sulla sicurezza stradale, ed un mese dopo arrivò la sospensione della patente per tre mesi.

Per lui ora fermo amministrativo dell'auto per tre mesi, una nuova sospensione della patente e una maxi multa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perin fermato alla guida con la patente sospesa, ancora guai per il portiere pontino

LatinaToday è in caricamento