Mezza Maratona di Sabaudia, 500 atleti ai nastri di partenza per la 16esima edizione

Storico tracciato di gara, tra lungomare e pineta, per la tradizionale manifestazione che si è svolta domenica scorsa. Vincono Marco Romano e Fabiola Desiderio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Nuova collocazione nel calendario podistico per la Mezza Maratona di Sabaudia, organizzata dall’Uisp Comitato Territoriale di Latina con il patrocinio del Comune di Sabaudia e della Regione Lazio, che ha abbandonato l’abituale posizionamento a fine settembre per inserirsi alla terza domenica di ottobre.

Quasi cinquecento atleti hanno risposto positivamente, motivati anche dal ritorno allo storico tracciato di gara, che si sviluppo tra lungomare e pineta, mostrando le bellezze del lago di Paola delle dune e della zona umida di valore internazionale nel Parco del Circeo. In una splendida giornata di sole, che ha incorniciato un panorama senza eguali al mondo, sulla classica distanza dei 21 chilometri e 97 metri si è imposto Marco Romano. L’alfiere del Runners Team Colleferro, che a Sabaudia ha vinto per ben due volte la Maratona, ha prevalso con una gara ragionata, rimanendo nel gruppo di testa per poi affondare l’allungo decisivo che lo ha portato a braccia alzate sul traguardo dopo un’ora, 12 minuti e 28 secondi. Piazza d’onore appannaggio di Fabrizio Chiominto (Asd Calcaterra Sport), che ha pagato un minuto al vincitore, chiudendo in 1h13’31”. Terzo gradino del podio per Diego Papoccia (Podistica Amatori Morolo) che ha infranto di tre secondi la barriera dell’ora e 15’, precedendo Abdelkader Rahmani (Atletica Monticellana) con 1h16’ netti e Mirko Mattoccia (Top Runners Castelli Romani) quinto in 1h16’51”.

In campo femminile trionfo per Fabiola Desiderio: la portacolori dell’Atletica Monticellana ha migliorato il suo secondo posto di dodici mesi fa, facendo fermare i cronometri dopo 1h25’48”. Seconda piazza per Roberta Andreoli (Podistica Avis Priverno) in 1h32’11” e anche lei guadagna una posizione rispetto al 2016, mentre il podio è stato completato da Ester D’Alessio (Podistica Pontinia) in 1h33’44”. 

La speciale classifica a squadre, stilata in base al numero di atleti al traguardo, ha visto il successo per il quarto anno consecutivo del Centro Fitness Montello, che si è imposto sulla Fondi Runners 2010 e sulla Nuova Podistica Latina. Il percorso è stato presidiato dalle squadre di Protezione Civile e dalle Forze dell’Ordine, coordinate dalla Questura di Latina che, come sempre, hanno garantito in maniera eccellente le migliori condizioni di sicurezza per gli atleti

Alla cerimonia di premiazione è intervenuto anche il commissario straordinario del Comune di Sabaudia Antonio Luigi Quarto, che ha attivamente sostenuto la manifestazione insieme all’Ufficio Sport comunale. “Ancora una volta – sottolinea Quarto – la Mezza Maratona di Sabaudia conferma di essere una gara di altissimo spessore, con notevole partecipazione e uno standard organizzativo elevato. Questi eventi consentono alla città di Sabaudia di promuovere il proprio territorio e di destagionalizzare il turismo. Con l’Uisp stiamo lavorando affinché possano esserci ulteriori occasioni per collaborare affinché Sabaudia sia sempre più la città dello sport”.

La quindicesima Mezza Maratona di Sabaudia era inoltre valida anche quale tappa oro del Grande Slam-Trofeo Icar Renault, il circuito organizzato dall’Uisp di Latina in collaborazione con Mapei, Sport ’85 e MG.K Vis. Prossima tappa del Grande Slam, la Mare Lago delle Terre Pontine, che si disputerà domenica 23 ottobre presso il lido di Latina sulle distanze di 30 e 15 chilometri. 

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.uisplatina.it.

Torna su
LatinaToday è in caricamento