Nuoto, Campionati Europei Dsiso: pieno di medaglie per Manauzzi e Marzocchi

I due atleti della della Polisportiva Hyperion A.S.D. Latina veri trascinatori della nazionale azzurra di Marco Peciarolo agli Europei riservati con sindrome di Down,; hanno conquistato 11 ori, 3 argenti e 2 bronzi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

L’Italia è campione d’Europa Dsiso nel 2015 come accaduto a Coimbra nel 2013. La Nazionale Azzurra di Marco Peciarolo brilla nell’olimpo continentale confermandosi come la nazione più prospera sul palcoscenico del nuoto riservato ad atleti classe 21, ovvero con sindrome di Down.

Si sono conclusi giovedì 12 novembre i Campionati Europei Dsiso di nuoto svoltisi “all’Eliodoro Garassini” di Loano, ove sono approdati ben 24 nazioni. Grande entusiasmo e affluenza di pubblico hanno accompagnato i Campionati Europei dove l’Italia azzurra di Peciarolo si è confermata la nazione più prospera sul palcoscenico del nuoto riservato ad atleti classe 21, ovvero con sindrome di Down, come già accaduto peraltro nel 2013 a Coimbra.

Grande performance secondo le aspettative ormai conclamate da tempo hanno evidenziato i due atleti pontini della Polisportiva Hyperion A.S.D. Latina, unica società partecipante per il Lazio, Paolo Alfredo Manauzzi e Marco Marzocchi, allenati dal tecnico e Delegato Fisdir del Lazio, Roberto Cavana.

I due atleti pontini veri trascinatori della nazionale azzurra, sono riusciti a conquistare ben 11 ori, 3 argenti e 2 bronzi. Queste in sintesi le medaglie conquistate dai due atleti pontini:

Paolo Alfredo Manauzzi:
ORO - 4x50 stile libero, 4x50 mista, 50 farfalla, 4x100 mista,  4x100 stile libero, 4x50 mista e 4x50 stile libero;
ARGENTO - 100 stile libero e 50 stile libero.

Marco Marzocchi:
ORO - 4x50 mista (record europeo), 4x100 mista (record europeo), 4x100 stile libero e 4x50 stile libero;
ARGENTO - 400 stile libero
BRONZO - 200 stile libero e 800 stile libero.

nuoto_europei_dsiso_1

L’acuto lanciato dalla squadra azzurra all’“Eliodoro Garassini” di Loano è un messaggio forte e chiaro a meno di un anno di distanza dai “Trisome Games” in programma l’anno prossimo a Firenze. 
Gli atleti azzurri hanno dato una dimostrazione di manifesta superiorità sui rivali europei, lanciando una sfida per il prossimo anno ai maestri australiani e con la certezza di avere in squadra due campioni pontini come Paolo Alfredo Manauzzi e Marco Marzocchi.

L’Italia alla fine conquista 54 medaglie, portando a casa 29 ori, 15 argenti e 10 bronzi e migliorando il risultato complessivo di Coimbra 2013, dove il ciclone azzurro si attestò a 52 medaglie. 
Classifica finale medagliere campionato europeo di nuoto “Loano”:
1^ Italia 54 medaglie, 29 ori 15 argenti e 10 bronzi;
2^ Gran Bretagna 33 medaglie, 11 ori 9 argenti e 13 bronzi;
3^ Spagna 14 medaglie, 8 ori 3 argenti e 3 bronzi.

Torna su
LatinaToday è in caricamento