Basket, la Benacquista non riesce più a vincere: sconfitta sul campo dell’Orlandina

Trasferta difficile per i nerazzurri che rimediano la quarta sconfitta consecutiva (87-73 il risultato finale). Pesano le assenze di Ancellotti e McGaughey

Quarta sconfitta di fila per la Benacquista Assicurazioni Latina Basket nella difficile trasferta in casa dell’Orlandina Basket. Privi dei due lunghi titolari Ancellotti e McGaughey, e di fronte ai 2300 del PalaFantozzi, i nerazzurri non sono riusciti ad avere la meglio sui padroni di casa. Il risultato di 87-73, con cui si è concluso il match, è fin troppo severo per Latina che fino agli ultimi minuti ha lottato cercando di rimanere in scia degli avversari, ma che ha fortemente risentito delle assenze di due giocatori cardine per fronteggiare l’atletismo e la fisicità di Johnson sotto le plance. I pontini sono riusciti, però, a salvare la differenza canestri con Capo d’Orlando, che nel girone di andata era uscita sconfitta 79-63 dal PalaBianchini, dato che potrebbe rivelarsi utile in futuro. Ai nerazzurri non sono bastati i 28 punti messi a segno da Dalton Pepper, tirando con il 60% dall’arco, né i 16 firmati da Bernardo Musso, che è stato determinante in alcuni frangenti della sfida per riuscire nell’impresa di conquistare i due punti in palio.

La prossima partita

I nerazzurri tornano in campo domenica 29 dicembre per l’ultima sfida del 2019: alle 18 al PalaBianchini andrà in scena la sfida con la Gevi Napoli, in questo turno vittoriosa sul proprio campo con la Zeus Energy Group Npc Rieti (79-68).

La partita

PRIMO QUARTO - Dopo una partenza vivace (2-3 al 1′ con tripla in apertura di Pepper) entrambe le formazioni sono sfortunate nelle conclusioni, poi è Marco Laganà a mettere a segno un gioco da tre punti che porta i suoi in vantaggio (5-3 al 2′). Ancora sfortunata al tiro la compagine nerazzurra, ne approfitta la squadra di casa per allungare il divario (9-3 al 3′). Immediato time-out per coach Gramenzi. Al rientro sul parquet Dalton Pepper smuove il punteggio della Benacquista firmando due liberi (9-5) risponde Kinsey dall’arco per il +7 siciliano (12-5 al 4′). Il Capitano della Benacquista realizza il canestro del 12-7, ma è pronta la replica di Capo d’Orlando che vale il 14-7 dopo i primi cinque giri di lancette. Il team siciliano incrementa il proprio vantaggio, ancora con Laganà, stavolta a cronometro fermo (16-7). I nerazzurri cercano di recuperare punti preziosi, anche se l’Orlandina continua a gestire le redini del gioco (18-14 al 7′). Time-out per la panchina locale. Alla ripresa del gioco Capo d’Orlando è pronta ad approfittare di un’ingenuità nerazzurra (20-14) ma Musso replica e all’8′ il tabellone segna 20-16. L’Orlandina allunga sul 22-16, Cassese firma il canestro del 22-18 con cui si conclude il primo periodo.
SECONDO QUARTO - In avvio di secondo quarto è nuovamente Pepper a firmare la tripla che vale il -1 della Benacquista (22-21) ma i padroni di casa sono pronti a replicare con 6 punti consecutivi (28-21 al 12′). Ruotano gli uomini su entrambe le panchine, l’Orlandina continua a condurre, mentre i pontini faticano a rimanere in scia (32-24 al 14′). Latina perde un pallone prezioso e la squadra siciliana allunga sul 35-24. Al 16′ Bolpin si iscrive a referto firmando la tripla del 35-27. Botta e risposta dal pitturato e al 17′ il punteggio è sul 37-29. Johnson fa la voce grossa sotto i tabelloni e i siciliani riconquistano un vantaggio in doppia cifra (39-29 a 2:34″ dalla fine del quarto). Time-out per la panchina ospite. Al rientro sul rettangolo di gioco, Latina riduce a 7 le lunghezze di distanza con Musso (39-32). La Benacquista non demorde e al 19′ si porta sul -6 (40-34). Time-out per coach Sodini. Il gioco riprende e Kinsey segna dalla lunga distanza per il 43-34 con cui si va al riposo lungo.
TERZO QUARTO - Al rientro dagli spogliatoi Capitan Raucci realizza dall’arco per il 43-37, risponde Kinsey con due punti e al 21′ il punteggio è sul 45-37. Un’ottima intesa tra Musso e Pepper e Latina torna ancora una volta sul -6 (45-39 al 22′). Errori al tiro sui due lati del campo e al 23′ il tabellone segna 47-41. Al 25′ si smuove il punteggio con Johnson che prima realizza in contropiede e poi commette il suo terzo fallo mandando in lunetta Raucci, che,  però, concretizza un solo libero (49-42). Bernardo Musso ruba un pallone e scatta in contropiede per realizzare il canestro del 49-44. Time-out per la panchina di casa. Alla ripresa del gioco l’Orlandina incrementa il proprio vantaggio (51-44) ma Musso continua a trascinare i nerazzurri firmando la tripla che vale il -4 (51-47 al 26′). I siciliani allungano nuovamente con un libero e un canestro in contropiede (54-47) e coach Gramenzi chiama time-out. Si torna sul parquet e Capo d’Orlando mette a segno un libero sul fallo commesso da Romeo (55-47 al 27′) e successivamente riesce a ritrovare il vantaggio in doppia cifra (57-47 al 28′). L’Orlandina incrementa ulteriormente (59-47) ma è ancora Musso a smuovere il punteggio dei nerazzurri con la tripla del 59-50 al 29′). Kinsey realizza un libero che riporta i siciliani sul +10 (60-50 a 40″ dalla sirena). Scorre il cronometro con Latina che non concretizza la tripla a fil di sirena e il terzo periodo va in archivio sul 60-50.
ULTIMO QUARTO - In avvio di ultima frazione la Benacquista prova ad alzare l’intensità difensiva, i locali continuano a gestire il proprio vantaggio, ma Musso prende ancora un volta per mano la squadra (62-55 al 32′). L’Orlandina riesce a trovare agilmente la via del canestro, ma la Benacquista è pronta a replicare alternando svantaggi in doppia cifra e recuperi preziosi (68-62 al 34′). Laganà mette a segno 4 tiri liberi consecutivi e porta la squadra locale avanti 72-62, ma Pepper è rapido nel replicare dai 6.75 e a 4:30″ dalla sirena il punteggio è sul 72-65. Latina commette qualche ingenuità e Capo d’Orlando si porta sul +12 (77-65 a 3:14″ dal termine del match). Con 2:46″ da giocare, Musso commette il quarto fallo personale, ma prima che Laganà compia il suo ennesimo viaggio in lunetta, coach Gramenzi chiama time-out. Laganà realizza i liberi che valgono il 79-65, Lucarelli incrementa sull’81-75 al 38′. La gara prosegue con i siciliani in controllo e Latina che prova a ridurre il gap, giocando per la differenza canestri. Il match si conclude con il punteggio di 87-73 in favore dei padroni di casa. Latina incassa la quarta sconfitta consecutiva, ma salva la differenza canestri con la formazione siciliana (il match dell’andata si era concluso sul 79-63).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I tabellini

Orlandina Basket Capo d’Orlando vs Benacquista Assicurazioni Latina Basket 87-73 (22-18, 43-34, 60-50)
Orlandina Basket Capo d’Orlando: Johnson 23, Querci 5, Kinsey 22, Laganà 16, Bellan 6, Donda 1, Lucarelli 9, Mobio 4, Galipò 1, Ani n.e., Triassi n.e., Neri n.e.. Coach Sodini. Vice Sussi.
Benacquista Assicurazioni Latina Basket: Musso 16, Cassese 8, Di Pizzo, Romeo 4, Pepper 28, Bolpin 9, Raucci 8, Mc Gaughey n.e., Ancellotti n.e., Di Prospero n.e.. Coach Gramenzi. Vice Di Manno.
Statistiche:  Capo d’Orlando tiri da 2 60% (28/47) tiri da 3 27% (4/15) tiri liberi 68% (19/28) Latina tiri da 2 40% (14/35) tiri da 3 36% (12/33) tiri liberi 64% (9/14).
Arbitri dell’incontro: Bartoli Enrico di Trieste, Pazzaglia Jacopo di Pesaro, Almerigogna Moreno di Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento