Giovedì, 28 Ottobre 2021
Sport

Orsello Cup, intervista all’organizzatore Andrea Ruggeri

L'organizzatore di eventi e il titolare della BMS risponde ad alcune domande in seguito al grande successo che Campo Felice sta riscuotendo nell'ambito delle attività sportive

Campo Felice torna a essere protagonista delle attività sportive e organizzative della BMS, e il suo titolare Andrea Ruggeri si presta per rispondere ad alcune domande che riguardano l’Orsello Cup e non solo.

"Assolutamente. Campo Felice è al centro del nostro format di eventi sportivi e ogni anno questa centralità emerge con maggior forza, non solo in ambito istituzionale, ma anche tra gli stessi operatori del settore. I comuni abruzzesi collegati a filo doppio a quest'evento sono ormai partner preziosi per la buona riuscita dell'intero pacchetto di gare, così come la società che gestisce gli impianti di risalità della ski arena abruzzese. Attraverso questi eventi stiamo valorizzando il territorio circostante, oltre a portare economia in località che, poco più di 2 anni fa, sono state purtroppo colpite dal terremoto dell'Aquila. Questo per noi è un ulteriore fattore di stimolo ad andare avanti in questa direzione e su questa linea continueremo a muoverci anche nei prossimi anni, perchè l'Orsello Cup-Trofeo Provincia di Roma deve diventare un fiore all'occhiello dell'offerta sportiva abruzzese alla pari di altre kermesse".

Qual è la principale novità di quest'anno?
"Quest'anno verrà lanciata l'idea di consegnare, per un'intera stagione, il trofeo dell'Orsello Cup- Provincia di Roma allo Sci club, che avrà conquistato il maggior numero di punti nel corso delle due giornate di gare -, ha spiegato Andrea Ruggeri, promoter dell'evento -. Abbiamo mutuato questo modello direttamente dalla Champions League. E' una novità assoluta per il mondo dello sci e conferma la nostra volontà di innovare. Siamo sicuri che sarà un onore ricevere, per un intero anno, la Orsello Cup e tenerla in bacheca fino alla prossima edizione della manifestazione".

Vi aspettate una crescita rispetto ai numeri della scorsa edizione?
"L'Orsello cup è un trofeo che vede quest'anno, ancora una volta, la presenza della Provincia di Roma, non solo nella veste di endorser, ma anche di piattaforma di comunicazione e impatta positivamente anche in termini di brand reputation. La visibilità del nome e del logo della Provincia ci farà sicuramente da traino sull'intero territorio laziale. E' ancora presto per fare un bilancio della manifestazione, ma mi attendo una crescita a cifra doppia, così come a livello di visibilità mediatica, grazie alla presenza strategica di una serie di partner locali e nazionali".

Come proseguirà la stagione della BMS in ambito sciistico?

"In appena quattro mesi organizzeremo ben cinque eventi, se consideriamo anche la FIS-CIT Arnold Lunn e il Trofeo Orsello-Livata, disputati tra il 17 e il 20 dicembre scorsi a Solda all'Ortles in Val Venosta" "Un calendario di eventi che dimostra la vitalità della FISI-CLS guidata dal presidente Nicola Tropea e dal suo Direttivo".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orsello Cup, intervista all’organizzatore Andrea Ruggeri

LatinaToday è in caricamento