Pallanuoto, Latina sconfitta a Palermo. Mirarchi: “La più brutta partita della stagione”

Pesante ko per i pontini in trasferta contro Telimar Palermo (13-9). Il presidente Damiani: “Con questo approccio non andiamo da nessuna parte"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Telimar Palermo -Latina Pallanuoto 13-9 (5-2) (3-0) (2-2) (3-5)
TeLiMar: Sansone, Lisica (2), Geloso D., Di Patti F. (4), Di Maio, Geloso C. (1), Giliberti A. (3), Di Falco, Lo Cascio, Puglisi (1),  Fabiano (2, di cui 1 rig.), Lo Dico, 13. Cartaino – Allenatore: Ivano Quartuccio
Latina pallanuoto: Bonito, Simeoni (2), Giugliano, Migliaccio (1R), Mauti, Falco (1), Mellacina (3), Maras, Parisi (1),Priori,Barberini ,Mele (1), Marini 
All.Mirarchi 
Superiorità Telimar 8/12 più 1 rigore , latina 6/13 più 1 rigore 
Usciti per limite di falli 
Maras (L) nel terzo tempo , Priori (L) Lo Cascio (T) e Geloso (T) nel quarto . 
Spettatori 300 circa 

La partita

Partita incolore, una partenza che ha visto subito il Telimar sulla partita, determinato e concentrato. Latina pallanuoto che ha subito le scorribande palermitane nei primi 2 tempi che ha così di fatto blindato la partita che scivolata via senza particolari sussulti. Un risultato negativo che deve far meditare sopratutto nell’approccio mentale alla partita, cosa che il Telimar ha messo in chiaro dall’inizio sbagliando pochissimo e finalizzando in particolare oggi con il cecchino Di Patti, vecchia conoscenza nerazzurra, che dalla distanza ha infilato 4 volte Bonito andando sempre a mirare l’angolo opposto. Non sono da considerare attenuanti la mancanza del tabellone, dei trenta secondi ed un arbitraggio che ha volte ha punito troppo severamente i colori nerazzurri.
Adesso bisogna riprendere la marcia verso i play off cercando di andare a ritrovare la serenità e consapevolezza dei propri mezzi. L’analisi della partita è tutta qui, testa adesso all'Arvalia che verrà a Latina desiderosa di punti in quanto invischiata nella lotta per la salvezza.

Il commento del coach Mirarchi

“Abbiamo giocato la più brutta partita della stagione. Avevamo contro una squadra molto motivata noi al contrario sembravamo molli e appagati e sinceramente non so per cosa. Fin ora abbiamo fatto bene ma questo ci deve dare ancora più spinta non appagamento e questo lo chiariremo in settimana”.

Il commento del presidente Damiani

“Sono deluso, non per il risultato meritato dal Palermo ma, dall'approccio della squadra. Con questo approccio non andiamo da nessuna parte”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento