Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport Prampolini / Via dei Mille

Pallavolo, si chiude il campionato: l’Andreoli Latina ospita Modena

Match decisivo per le sorti delle squadre che andranno ai play off. Per i pontini obbligatorio vincere se si vuole rosicchiare qualche punto alle dirette avversarie. Partita in diretta su Raisport 1

Tutto in una partita. Dopo le fatiche della Coppa Cev, oggi pomeriggio alle 17.30  - la partita verrà trasmessa in diretta su RaiSport 1  - l’Andreoli torna in campo per giocarsi il match decisivo della stagione in casa contro Modena.

Con la griglia dei playoff in parte decisa, proprio la gara al PalaBianchini insieme a San Giustino-Castellana e Vibo-Macerata deciderà i posti dalla settima alla nona posizione. Piazzamenti importanti anche perché l’ottava e la nona s’affronteranno agli ottavi già da mercoledì in casa della migliore classificata, mentre la settima ospiterà San Giustino.

L’Andreoli per migliorare la nona posizione è costretta a vincere. Nel caso in cui lo faccia per 3-0, a Vibo servirà un punto per rimanere davanti ai pontini e a Castellana non basterebbe una vittoria da due punti. Quindi ancora tutto da definire nell’ultima giornata, in palio giocare mercoledì e l’eventuale bella in casa (bisogna vincerne due su tre). Per Modena invece la sicurezza di chiudere al quinto posto e partire dai quarti di finale 0-1 con Cuneo (bisogna vincerne tre su cinque).

GLI AVVERSARI DELL’ANDREOLI - Casa Modena ha un bilancio di 12 vittorie e 9 sconfitte. Fuori casa ne ha vinte quattro (Ravenna, Macerata, Verona e San Giustino) perdendone le restanti sei. Nella partita di andata che fu vinta da Modena 3-1, Lorenzetti propose Baranowicz al palleggio e Celitans opposto, Sala e Piscopo al centro, Quesque e Deroo schiacciatori, Manià libero con Vesely che potrebbe prendere il posto di Piscopo (non in perfette condizioni fisiche) e Casadei quello di Deroo (infortunato), non ci dovrebbe esserci neppure il nuovo acquisto Uros Kovacevic (fratello di Nikola ex Latina) anch’esso non in condizioni ottimali.

Silvano Prandi invece potrebbe riproporre il sestetto della finale in Turchia con Sottile in regia, Jarosz opposto, Gitto e Verhees centrali, Rauwerdink e Noda schiacciatori, Rossini libero con la panchina pronta ai cambi.

I PRECEDENTI - I precedenti parlano a favore di Modena con 14 successi su 22 gare, nel Lazio le due formazioni si sono affrontate 10 volte con solo tre successi pontini, l’ultimo il 12 febbraio 2006. Tra gli scontri diretti c’è da sottolineare quello dello scorso anno a Belluno dei quarti playoff con l’Andreoli vittorioso e qualificato sia alla storica semifinale scudetto che alle Coppe Europee. Non ci sono ex in campo ad eccezione di Silvano Prandi che nel biennio 2009-11 sedeva sulla panchina emiliana.

I COMMENTI

Salvatore Rossini: “la nostra stagione non è finita ad Ankara. Contro Modena vogliamo far bene per ringraziare i tifosi che ci hanno seguito e ci sono stati vicini nella lunga trasferta in Turchia. Anche perché ci sono in palio tre punti che potrebbero essere determinanti per poter giocare l’eventuali spareggio dei playoff in casa. Modena è una squadra che gioca bene, si è ripresa dopo una partenza tentennante, ha un grande allenatore e un opposto che il miglior marcatore di tutto il campionato. Noi abbiamo dimostrato che al PalaBianchini non temiamo nessuno”.

Massimiliano Prandi: “La stagione non è finita: ora entriamo nella fase calda ed è ovvio che noi ci siamo concentrati molto sulla finale di Coppa CEV spendendo tante energie. Ora ci dobbiamo preparare al meglio per l’ultima di Campionato e per i Play Off. Si parte dagli ottavi per poi giocarci tutto gara dopo gara. Dobbiamo fare un passo alla volta e cercare di fare del nostro meglio. Prima però pensiamo a Modena”.

Angelo Lorenzetti: “La partita di domenica a Latina per noi è molto importante. Da un lato perché lo stile che abbiamo avuto fin dall’inizio dell’anno è quello di dare il massimo  dell’impegno ad ogni singolo momento senza guardare la classifica, dall’altro perché, viste le assenze che abbiamo anche in allenamento, per noi rappresenta un’occasione di gioco di alto livello da sfruttare al meglio. Non avrò Deroo e Kovacevic e quindi giocherà Casadei schiacciatore. Stiamo lavorando al meglio per quello che siamo in questo momento. Cuneo? Pensiamo alla nostra quotidianità, solo così possiamo cercare di arrivare al meglio ai Quarti di Finale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, si chiude il campionato: l’Andreoli Latina ospita Modena

LatinaToday è in caricamento