rotate-mobile
Sport Prampolini / Via dei Mille

Pallavolo, colpo dell’Andreoli: batte Modena e finisce settima

I pontini vincono su Modena per 3 a 0 e grazie ai risultati di Vivo Valentia e Castellana Grotte finiscono settimi. Ottavi di play off mercoledì 13 marzo al Palabianchini contro San Giustino

Non poteva concludersi nel migliore dei modi il campionato dell’Andreoli. I pontini dovevano vincere e sperare nei risultati di Vibo Valenti-Macerata e di San Giustino-Castellana Grotte.

Con il netto successo per 3-0 su Modena, Latina porta a casa i tre punti e chiude la stagione regolare al settimo posto, scavalcando proprio Vibo e Castellana.

Mercoledì sera alle 20.30, quindi, l’avversaria dei pontini al PalaBianchini per gli ottavi di finale sarà l’Altotevere San Giustino.

Tornano alla gara giocata, si può dire che è stata quasi a senso unico. I pontini sono stati molto attendi nel reparto muro-difesa ma soprattutto micidiali al servizio con 12 ace diretti e una percentuale di ricezione di Modena di appena il 15% di positività. Sette dei quali di Sergio Noda nominato dai giornalisti MVP della gara.

Prima dell’incontro il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi ha premiato con la medaglia degli ottant’anni della fondazione della Città il capitano dell’Andreoli Daniele Sottile, lo storico dirigente Luigi Goldner e il presidente Gianrio Falivene per la medaglia d’argento alla Coppa Cev.

LA PARTITA

Silvano Prandi schiera Sottile in regia e Jarosz opposto, Patriarca e Gitto centrali, Rauwerdink e Noda schiacciatori e Rossini libero. Angelo Lorenzetti risponde con Baranowicz al palleggio e Celitans opposto, Vesely e Sala al centro, Quesque e Casadei di banda, Manià libero.

PRIMO SET - Ace di Sottile (1-0), errore di Jarosz (4-5), ace di Noda (6-5), errore di Casadei per l’8-6 del primo tempo tecnico. Ace di Sottile, 10-7 e Lorenzetti chiama tempo. Si torna in campo con un errore di Sala (11-7), si va al secondo tempo tecnico sul 16-12. Errore di Quesque e Modena chiama tempo sul 17-12. Contrattacco di Jarosz ed errore di Celitans (19-12), Celitans di prima intenzione (20-15), sul 21-16 dentro Pinelli e Piscopo, Quesque di prima intenzione, 23-19 e Prandi chiede tempo. Contrattacco di Rauwerdink su difesa ad una mano di Rossini per il 25-19.

SECONDO SET – Stessi sestetti iniziali in campo; errore Casadei (3-1), muro Noda (5-2) e Lorenzetti ferma subito il gioco. Muro di Vesely (5-4), ace di Noda e 8-5. Doppio contrattacco Rauwerdink (10-5), muro Casadei (11-8) dentro Troy, sul 15-12 dentro Piscopo per il 16-12. Sottile chiude di prima intenzione una lunga azione, 17-12 e timeout Casa Modena. Doppia difesa spettacolare di Rossini chiusa da Rauwerdink e poi da Patriarca (19-12), Rauwerdink di prima intenzione (21-13), errore Troy (21-15), errore di posizione e muro Sala (22-18) con i pontini che chiedono tempo. Il set si chiude con un servizio sbagliato di Casadei sul 25-20.

TERZO SET - Troy e Piscopo in campo, contrattacco Troy (2-1), pipe Casadei, ace Celintas ed errore di Rauwerdink, 2-5 e Prandi chiede tempo. Doppio ace Troy (7-7), si va al primo tempo tecnico sul 7-8. Ace Noda e muro Rauwerdink (10-8) e Casa Modena ferma il gioco. Dentro Pinelli sul 10-9, ace Rauwerdink (14-11), contrattacco Celintas (14-13), fallo a rete dei modenesi e si va al secondo tempo tecnico sul 16-13. Ace di Noda (19-15) con gli emiliani che chiedono tempo. Si riprende con altri due ace di Noda, un muro di Sottile e ancora un ace dell’ispanico (23-15), dentro Verhees, contrattacco Celintas (23-17), la gara si chiude con Rauwerdink sul 25-18.

I COMMENTI

Gianrio Falivene: “è sicuramente meglio giocare in casa oltre per l’eventuale bella anche per un fattore psicologico e di spostamenti. Abbiamo passato un periodo dove ci siamo concentrati sulla Coppa e forse perso qualche punto. Ma adesso con i playoff si apre un'altra parte della stagione”.

Silvano Prandi: “Per noi tre punti importanti per la classifica e per i playoff di mercoledì. Modena di oggi non ci deve illudere, era già quinta e con delle defezioni importanti. Spero di arrivare in buone condizioni agli ottavi. Dobbiamo ora recuperare e pensare agli ottavi”.   

Salvatore Rossini: “Siamo stati bravi in tutti i fondamentali ma soprattutto in fase di contrattacco. Abbiamo giocato senza paura disputando una gara con la massima concentrazione. Questo per ringraziare i nostri tifosi per il calore che ci hanno profuso nelle gare interne e anche in trasferta, un gruppo ci ha seguito fino ad Ankara”.

Angelo Lorenzetti: “Abbiamo rischiato nel lavoro e questo lo abbiamo pagato oggi sul campo. Hanno pesato anche le assenze di alcuni giocatori. Ora pensiamo ai playoff”.

Andreoli Latina-Casa Modena 3-0 (25-19, 25-20, 25-18)
Andreoli Latina: Sottile 4, Rauwerdink 11, Gitto 9, Jarosz 1, Noda 15, Patriarca 5; Rossini (L), Troy 6, Verhees 1. Ne: Guemart, Fragkos, M.Prandi. All. S.Prandi
Casa Modena: Baranowicz, Quesque 7, Sala 1, Celitans 5, Casadei 5, Vesely 5; Manià (L), Pinelli, Piscopo 2. Ne: Bisi, Donadio. All. Lorenzetti
Arbitri: Sampaolo, Balboni
Note: Spettatori 1032, per un incasso di 4105 euro
Durata set: 24‘, 27‘, 29‘. Tot. 1h20’
Andreoli Latina: Battute vincenti 12, battute sbagliate 12, muri 4, errori 18, attacco 56%   
Modena: bv 1, bs 14, m 3, e 21, a 45%
MVP Sergio Noda

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, colpo dell’Andreoli: batte Modena e finisce settima

LatinaToday è in caricamento