Lunedì, 25 Ottobre 2021
Sport

Pallavolo, Hydra volley schiaccia l'Arvalia e la B1 è ad un passo

Un secco 3-0 in casa della seconda in classifica che permette ai pontini di allungare in classifica e vedere sempre più vicina la promozione in B1

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

POL. ARVALIA ROMA - EDILHOUSE2000 HYDRA VOLLEY LATINA 0 - 3(24-26; 21-25; 19-25)

 

POL. ARVALIA ROMA: Buffa 7, Cirillo 9, Minciotti 1, Panici 8, Pregnolato 5, Ricci 5, Russino 1, Salvucci 1, Virli 4, Arcangeli (L) 1, N.E. Perugini, Multisanti.1° All. Vetrella, 2° All. Giudice

EDILHOUSE 2000 HYDRA VOLLEY LATINA: Monti 3, Iezzi 2, Rico 4, Baldasseroni 18, Ferenciac 4, Cominardi 10, Calcabrini 1, Sanfilippo 10, Cecchini 1, Pupatello, Rossini (L) 1°All. Baldasseroni, 2° All. Luppi.

Edilhouse2000 Hydra Volley da sogno. Ci sentiamo di esordire in questo modo dopo aver visto all'opera la squadra pontina nel big-match della 24ma giornata del campionato nazionale di B2, che la vedeva opposta in trasferta contro la Pol. Arvalia di Roma, 2a in classifica e ad una sola lunghezza dai pontini. La Edilhouse ha vinto meritatamente con un punteggio rotondo quanto veritiero, sfoggiando gioco, sicurezza in ogni fondamentale e soprattutto di testa in una PalaFonte gremito in ogni ordine di posto, alla presenza anche di autorità federali in tribuna, regalando una gioia immensa anche ai numerosi propri sostenitori accorsi in massa a sostenerla nella partita della stagione.

PRIMO SET - La partita inizia con Arvalia subito forte, 4-1 a suo favore, la squadra pontina appare poco lucida e contratta ma riesce a farsi sotto e a mostrare gli artigli, al 1° t.out tecnico si porta in vantaggio 8 a 7 e si continua con un equilibrio fino al 2° tempo tecnico con i romani avanti 16-15. Alla ripresa si va avanti punto a punto, Cirillo e Sanfilippo quelli più in evidenza per le rispettive squadre, ma è l'Hydra che fa l'allungo decisivo con Baldasseroni che mette la firma con un suo punto sulla vittoria del parziale.

SECONDO SET - Il 2° set inizia con un pò di nervosismo in campo, ne fa le spese il coach romano Vetrella, ammonito per proteste, ma da qui la sua squadra inizia a macinare un buon gioco e provare a scappare fino al 8-6 prima e poi, causa qualche errore di troppo in casa Hydra, 11-6 che induce i pontini a cambiare Iezzi con Ferenciac per cercare di cambiare un poco l'inerzia del match. Il cambio da i suoi frutti, ricezione e difesa carburano meglio e il gioco d'attacco è più fluido e incisivo, il divario nei punti si riduce fino al 16-15 Arvalia, che dopo la sosta tecnica subisce un allungo Hydra, con muro Ferenciac su Buffa e 2 punti di Sanfilippo e Baldasseroni che la portano sul 20-19 a proprio favore. Arvalia subisce troppo il colpo e non riesce a reagire, cosa che permette a Baldasseroni prima e Cominardi poi di inchiodare due palloni a terra e chiudere sul 25-21 il 2° parziale a favore Hydra.

TERZO SET - Nel 3° set non c'è partita, la Edilhouse è presente su ogni palla, con la testa e con la tecnica, la Pol. Arvalia sembra invece scarica, molti gli errori dei propri uomini al servizio ma soprattutto in attacco, il capitano Russino cerca di variare il suo gioco ma i suoi attaccanti non pungono, marcati bene e spesso imprecisi, cosa che facilita il compito all'Hydra. Vetrella cerca di mutare le sorti della propria squadra inserendo Salvucci e Ricci per Virli e Buffa ma, anche se in qualche frangente consentono ad Arvalia di rifarsi sotto, il risultato non cambia. 8-5 e 16-13 Hydra alle 2 soste tecniche: e qui per i romani si spegne definitivamente la luce. Il solito Baldasseroni, Sanfilippo e un gagliardo Cominardi firmano i punti più importanti per i pontini, smarcati da uno splendido Monti in cabina di regia: è lo stesso palleggiatore pontino che con una magia regala set, partita e incontro alla sua squadra chiudendo sul 25-19.

Gioia immensa sia in campo che sugli spalti per i ragazzi e sostenitori pontini, la vittoria ottenuta consente di allungare e portarsi a ben 4 punti di distacco sulle inseguitrici Arvalia e Marino a 2 giornate dalla fine: ovviamente in casa Hydra si fanno tutti gli scongiuri del caso, ma la partita di sabato prossimo 3 maggio in casa contro Arzachena, potrebbe forse rivelarsi quella giusta per poter tirare fuori quell'urlo, che ancora resta in gola e regalare qualcosa di meraviglioso e mai immaginato a tutta la giovane società pontina.

Stefano Iezzi a fine gara: "Siamo partiti un pò contratti e poco lucidi, ma punto dopo punto abbiamo iniziato a giocare come sappiamo e con molta più sicurezza, imponendoci in tutti i fondamentali. Siamo stati concentrati in ogni momento del match, bravi nelle fasi punto mettendo loro molta pressione soprattutto al servizio. Ora godiamoci questa vittoria ma da martedì in palestra, la testa sarà solo per la prossima gara e incrociamo le dita."

Il dirigente Hydra, Bagnara: "Gran bella partita, partiti a rilento ma venuti fuori alla grande, senza sbavature e addirittura chiuso senza soffrire più di tanto. Bravi tutti, abbiamo saputo gestire al meglio ogni situazione del match, ognuno ha tirato fuori gli artigli e messo la propria firma sulla vittoria, Monti è stato straordinario. Adesso, cercando di restare con i piedi per terra, anche se difficile in questo momento, affrontiamo Arzachena e a quello che sarà dopo non voglio pensarci, ora!!! "

www.hydravolley.com

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, Hydra volley schiaccia l'Arvalia e la B1 è ad un passo

LatinaToday è in caricamento