Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Sport

Pallavolo, Andreoli fino all’ultimo respiro: ko al terzo set sul 40-38

Il 3 a 0 del campo non rende fiducia di una partita equilibrata che ha visto i pontini tenere testa alla Bre Lannutti Cuneo. I piemontesi allungano in classifica; Latina superata da Perugia

Un risultato bugiardo che non testimonia l’equilibrio tra le due squadre in campo. Alla fine il match si chiude sul 3 a 0 in favore della  Bre Lannutti Cuneo, ma l’Andreoli ha tenuto testa ai piemontesi fino all’ultimo punto in una partita che si è conclusa sul 40-38 al terzo parziale, il terzo set più lungo della storia della A1 dopo il 52-54 tra Cuneo e Treviso nel 2000-01 il 44-46 di Modena-Vibo nel 2003-04.

E proprio questo set è la testimonianza dell’equilibrio espresso in campo dalle due formazioni con Cuneo capace di fare quel break in più per aggiudicarsi i set. Stessi i muri (9), 6 ace di Cuneo contro 3 di Latina, 58% di attacco contro il 51% ma con 26 errori per i locali e solo 15 degli ospiti. Ai piemontesi va l’intera posta in palio, tre punti che gli permettono di staccare i pontini in classifica di sei punti, pontini che vengono scavalcati anche da Perugia.

LA PARTTITA

Silvano Prandi schiera Sottile in regia e Jarosz opposto, Patriarca e Verhees centrali, Rauwerdink e Noda schiacciatori e Rossini libero. Piazza risponde con Grbic al palleggio e Antonov opposto, Sokolov e Kohut al centro, Wijsmans e Ngapeth di banda, De Pandis libero.

PRIMO SET – Si parte con un ace di Sokolov, contrattacco e muro Wijsmans, 3-0 e Prandi chiede tempo. Contrattacco di Jarosz (3-2), seconda linea di Antonov (7-4), contrattacco di Jarosz (7-6) per l’8-6 del primo tempo tecnico. Contrattacco di Antonov e Ngapeth di prima intenzione (10-6), Noda (11-9), ace di Sokolov (13-9), ace di Antonov e Wijsmans di prima intenzione: 16-10. Muro di Noda ed errore di Wijsmans, 16-13 e tempo richiesto dai piemontesi. Si riprende con un ace di Jarosz (16-14), sul 17-14 doppio cambio con Troy e Guemart in campo, doppio ace di Noda (17-17) e Piazza chiede tempo. Errore di Verhees (19-17), sul 20-18 dentro Rossi (per Antonov), muro di Guemart e invasione di Ngapeth (20-21), rientrano Sottile e Jarosz, seconda linea di Sokolov, 24-23 e i pontini fermano il gioco. Si riprende con un’altra seconda linea di Sokolov che chiude il set sul 25-23.  

SECONDO SET - Piazza ruota la formazione di tre giri; il parziale si apre con un errore di Ngapeth (0-1), Antonov di prima intenzione (5-4), primo tempo di Kohut (7-5) per l’8-6 del tempo tecnico. Sokolov (10-7), muro di Verhees (11-10), errore di Rauwerdink (15-12) dentro Fragkos, contrattacco di Wijsmans, 16-12 per il secondo timeout tecnico. Muro di Patriarca (16-14), dentro Rossi sul 19-16, timeout sul 21-18. Ace di Sokolov (22-18), sul 23-20 Piazza chiede tempo. Sokolov mette a segno il punto del 25-21 che vale il secondo set.

TERZO SET – Si parte con un muro di Ngapeth (2-1) errore del francese (2-3) e ancora contrattacco (4-3). Contrattacco di Jarosz (5-6), muro di Antonov (7-6) per l’8-7 del primo timeout tecnico. Muro di Rauwerdink (11-12), ace e pipe di Ngapeth, 14-12 e i pontini chiamano tempo. Muro di Patriarca e contrattacco di Jarosz (14-15), Piazza chiede tempo, poi lo fa Prandi per il 15-16 di quello tecnico. Patriarca di prima intenzione e contrattacco di Rauwerdink (15-18) doppio muro di Grbic (18-18), muro di Ngapeth (21-20), muro di Rauwerdink (22-23). Ace di Ngapeth (24-23), errore di Sokolov (30-31), muro di Kohut (39-38) e contrattacco di Wijsmans che chiude la gara sul 40-38

I COMMENTI

Salvatore Rossini: “abbiamo sofferto in ricezione, loro sono stati bravi al servizio. Ha vinto la squadra più forte, noi ci abbiamo provato, brava Cuneo. Abbiamo preparato bene la partita, ma poi sul campo ci sono dei campioni come Grbic che ha salvato alcune palle impossibili. Penso che abbiamo perso dei punti per strada, non è questa la gara in questione, ma siamo abbastanza contenti della stagione che stiamo disputando”.

Wout Wijsmans: “dobbiamo essere contenti di questa vittoria, sono tre punti importanti per il nostro cammino. Stiamo andando bene e dobbiamo proseguire sulla nostra strada. Ora dobbiamo superare Lubiana, dipenderà solo da noi, e poi ripenseremo al campionato. Abbiamo perso molti punti, ma non dobbiamo più pensarci e concentrarci sulle prossime gare”.

Bre Lannutti Cuneo-Andreoli Latina 3-0 (25-23, 25-21, 40-38)

Bre Lannutti Cuneo: Sokolov 15, Antonov 15, Wijsmans 16, Kohut 10, Grbic 2, Ngapeth 16; De Pandis (L), Della Lunga, Abdelaziz, Rossi. Ne. Galliani, Marchisio (L). All. Piazza

Andreoli Latina: Rauwerdink 15, Patriarca 8, Jarosz 17, Noda 8, Verhees 5, Sottile; Rossini (L), Fragkos 1, Cisolla, Troy 1, Guemart 1. Ne. Gitto, M.Prandi (L). All. S.Prandi

Arbitri: Castagna, Sobrero

Durata set: 30‘, 26‘, 46‘. Tot. 1h’42

Spettatori 2500 per un incasso di 10.000 euro

Cuneo: Battute vincenti 6, battute sbagliate 17, muri 9, errori 26, attacco 58%  

Andreoli Latina: bv 3, bs 12, m 9, e 15, a 51%

MVP Earvin Ngapeth

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, Andreoli fino all’ultimo respiro: ko al terzo set sul 40-38

LatinaToday è in caricamento