Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport

Pallavolo, atto decisivo: Andreoli in Turchia per la finale di Coppa Cev

Il destino della squadra pontina si scriverà oggi pomeriggio alle 17 (le 16 ora italiana) quando l'Andreoli sfiderà l'Halkbank Ankara nel ritorno della finale. L'andata è finita 1-3 per i turchi

Ci siamo. Il destino dell’Andreoli in Europa si scriverà oggi pomeriggio. L’ultimo atto, quello decisivo, della Coppa Cev si giocherà in Turchia alle 17 (alle 16 ore italiane) - partita in diretta su Lazio Tv (digitale terrestre canale 650, e regionale canale 12) e su Silver TV (piattaforma Sky canale 892), radiocronaca integrale su Radio Antenne Erreci (FM 97.300 MHz, anche sul web www.radioantenne.it) a cura di Gabriele Viscomi - con i pontini che scenderanno in campo contro l'Halkbank Ankara per la finale di ritorno.

La capitale turca è sede della federazione e dei progetti per lo sviluppo della pallavolo maschile nel paese dopo il decollo di quella femminile protagonista dell’ultimo decennio. Ha già costruito quattro impianti, uno di questi è il TVF Sport Complex che oggi pomeriggio ospiterà i pontini.

La gara di andata a Latina l’hanno vinta i turchi 1-3, ma non si possono fare calcoli; entrambe le squadre devono vincere per alzare la Coppa.

Ai padroni di casa basterà farlo nella gara di ritorno, ai pontini oltre a questa si dovrà imporre in un ulteriore match di 15 punti chiamato golden set. I turchi sono nettamente favoriti; per gli scommettitori la vittoria viene quotata solo 1.17 contro i 4.20 del Latina, mentre per quanto riguarda il set betting: al 3-0 vanno 1,75, 3-1 3.40, 3-2 5.50, 2-3 6.50, 1-3 10 e 0-3 15.

GLI AVVERSARI - L’Halkbank in questa stagione ha dovutor ricorrere al golden set solo nella prima sfida quella dei 32mi, dopo aver perso l’esordio in Polonia 3-0, ha ribaltato il risultato in casa 3-2 e poi ha ipotecato il turno con un 15-8. Latina invece ne ha disputati già tre: con i finlandesi del  Sastamala, con i tedeschi dell’Unterhaching e con i turchi dell’MMP Ankara tutti chiusi 15-11. L’Halkbank Ankara è stata fondata nel 1983, ha nel proprio palmares cinque scudetti (consecutivi dal 1991-92 al 1995-96) e tre Coppe di Turchia (1991-92, 1992-93 e 1995-96), è alla 14ma partecipazione alle Coppe Europee (5 Champions) e il miglior risultato era stato il terzo posto nella final four di Coppa Confederale nel 2006-07. Un bilancio totale di 90 gare giocate nelle competizioni europee con 58 vittorie e 32 sconfitte, in casa sale a 37 vittorie su 44 gare giocate (24 3-0, 8 3-1, 5 3-2) e 7 sconfitte (2 2-3, 1 1-3 e 4 0-3), mentre in trasferta il bilancio è di 20 vittorie e 24 sconfitte. Estrapolando solo la stagione in corso la formazione di Ankara ha vinto tutte le gare di Coppa escluso l’esordio in Polonia con il Bydgoszcz, però ribaltato al golden set in casa (15-8). Ha eliminato dopo i polacchi gli olandesi dello Zwolle, i russi dell’Odintsovo (ex Santilli, ora sono rimasti Totolo e lo scout Contrario), i belgi del Roeselare (provenienti dalla champions) e gli ucraini del Kharkiv. In campionato l’Halkbank è seconda in classifica dopo 18 giornate con 42.70 punti (41 conquistati sul campo gli altri dalle giovanili) grazie a 14 vittorie e 4 sconfitte (7-2 il bilancio sia in casa che fuori).

PRECEDENTI CON LE ITALIANE - Ha affrontato sette volte club italiani nelle competizioni europee ed è uscita vincitrice solo una volta (ottavi confederale 2004-05 con Trento per quoziente punti) è stata eliminata da Ravenna (Campioni 1993-94 ai quarti), Macerata (Confederale 2004-05 ai quarti), Piacenza (Top Team 2005-06 ai quarti) e Modena (Challange 2007-08 agli ottavi) e sconfitta in Champions da Treviso (1995-96 per 3-0) e da Modena (1996-97 per 0-3).

LE FORMAZIONI - Il tecnico, il montenegrino Veselin Vukovic, nel corso della stagione ha puntato su Huseyin Koc al palleggio e Ahmed Abdelhay opposto, Emre Batur e Resul Tekeli al centro, Luis Diaz e William Priddy schiacciatori, Nuri Ahin libero riproponendo anche a Latina questo schieramento senza mai fare cambi.
Silvano Prandi invece ha scherati nella gara di andata Sottile in regia, Jarosz opposto, Gitto e Verhees centrali, Rauwerdink e Fragkos schiacciatori, Rossini libero, nel corso della gara ha inserito Noda, Gitto, Cisolla, Guemart e Troy.

LE DICHIARAZIONI

Daniele Sottile: “Andiamo lì per fare risultato. La partita decisiva è quella di Ankara, non sarà facile ma ci proveremo. Sono stati bravi nel loro livello di battuta, noi dobbiamo migliore in alcune situazioni. Ora abbiamo la possibilità di studiarci bene la gare di andata e trovare le giuste contromosse. La regola del competizione ormai la sappiamo, entrambi dobbiamo vincere la gara di ritorno, noi per giocarci tutto al golden set”.

Pieter Veerhes: “Nella gara di andata la grande differenza l’ha fatta la battuta. Dobbiamo far meglio in questo fondamentale se vogliamo portarli al golden set”.

Alberto Cisolla: “Dobbiamo giocarci tutto ad Ankara. Noi abbiamo dimostrato nel corso della stagione che nei momenti importanti sappiamo tirarci fuori. E’ ancora tutto aperto”.

Silvano Prandi: ”Dobbiamo cancellare la gara di andata sapendo che quella di ritorno è decisiva. Abbiamo già giocato ad Ankara e sappiamo a cosa andremo incontro. Dobbiamo gestire l’evento e la tensione, poi il campo darà il verdetto finale”.

Salvatore Rossini: “Più di una volta siamo resuscitati, non credo che loro siano imbattibili, quindi ci giocheremo la nostra partita. Ad Ankara ci rifaremo sicuramente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, atto decisivo: Andreoli in Turchia per la finale di Coppa Cev

LatinaToday è in caricamento