Venerdì, 22 Ottobre 2021
Sport

Pallavolo, Eco-store Hydra Volley vince anche nell'amatoriale

Eco-Store Hydra Volley Latina vince la settima edizione del famoso torneo ACSI "G. Asperti"; la finale contro Altamente Infiammabili giocata al PalaBianchini di Latina

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

La Eco-Store Hydra Volley Latina vince il famoso torneo ACSI "G. Asperti" giunto alla sua 7° edizione organizzato dal comando dei Vigili del Fuoco di Latina.

Torneo che in tutto il suo svolgimento, da gennaio ad oggi, ha visto il predominio della squadra del presidente Ritirossi, che concludeva la regular season al 1° posto avendo perso una sola partita per indisponibilità a giocare ed avendo battuto tutti gli avversari che il calendario le opponeva.

Una squadra allestita per vincere, fatta di atleti con un bagaglio di esperienza notevole affiancati da altri più giovani, ma che hanno dato quella linfa necessaria che è servita per poter arrivare al risultato prefissato, inseriti in un gruppo già consolidato e forte, il cui loro apporto ha costituito quell'amalgama giusta e necessaria per consentire alla società Hydra di aggiungere un altro trofeo ottenuto nel 2014 nella propria bacheca, dopo la promozione della 1° squadra in B1, la vittoria ottenuta un mese fa sempre dalla squadra amatoriale, nell'altro famoso torneo di Cupra Marittima (AP).

La finale del torneo, svoltasi nella splendida cornice del PalaBianchini di Latina, è stata disputata tra l'Eco-Store Hydra e la squadra degli Altamente Infiammabili, giunta 2° nella regular season e quindi la degna avversaria alla disputa finale tra le 2 squadre più forti viste all'opera durante tutto il torneo. 3 a 1 il risultato finale a favore dell'Eco-Store che, nonostante lo score sembri abbastanza netto, la partita ha riservato invece un sostanziale equilibrio tra le due squadre in campo fino all'allungo nei finali di set da parte dell'Hydra.

Nel 1° set, una sola squadra in campo, gli Alt. Infiammabili, che dopo l'equilibrio iniziale inanellava un parziale di 13 a 0 a proprio favore, frutto di buone battute, muro efficace e ottime difese. Di contro l'Hydra mostrava in campo un certo nervosismo, tensione e poca lucidità in tutti i fondamentali, dimostrando di essere la bruttissima copia della squadra vista durante tutto il torneo: fatto sta che consentiva ai propri avversari di chiudere il set a proprio favore meritatamente sul 25 a 7.
Nel 2° set l'Hydra resettava tutto, i coach/giocatori Bagnara e Feragnoli continuavano a dar fiducia al sestetto iniziale chiedendo concentrazione e tranquillità e i risultati di tale lavoro non tardavano ad arrivare: la squadra sembrava rigenerata in tutto, il servizio iniziava ad essere insidioso, così come una più precisa ricezione dava modo al palleggiatore Forresu di aprire il gioco e permettere ai propri attaccanti di essere più determinanti. Gli Alt. Infiammabili iniziavano a subire le azioni avversarie risultando anche un pochino meno precisi del set precedente, lasciando via libera per la conquista del set all'Eco-Store che chiudeva a proprio favore sul 25-19.
3° set stessa falsa riga di quello precedente, Eco-Store sempre avanti con il proprio muro più ordinato ed efficace, la battuta continuava ad essere pungente costringendo la ricezione avversaria ad essere meno precisa, cosa che rendeva il lavoro della palleggiatrice Paffetti molto più complicato e il più delle volte ad avere gioco scontato per i propri attaccanti che, essendo meglio marcati dal muro avversario e soprattutto con migliore difese da parte dell'Hydra, non avevano più gioco facile come in altre occasioni. Hydra si portava sul 2 a 1 chiudendo sul 25-18.
Nel 4° le cose cambiavano un pochino, nelle fasi iniziali Alt. Infiammabili avanti, sembrava di rivedere il 1° set, qualche giocatore da entrambe le parti iniziava a manifestare segni di stanchezza, complice anche il gran caldo, gli Alt. Infiammabili si portavano avanti anche di 5 lunghezze che costringevano i coach Hydra a chiamare t.out per riordinare le idee. Al rientro in campo e con Venditti al servizio, l'Hydra iniziava a rosicchiare punto su punto, dapprima pareggiando lo score e poi superare gli avversari che vedevano costretto il proprio coach Amato a prendere provvedimenti e ad intervenire, cambiando completamente la propria diagonale alzatore-opposto, per cercare di mutare la piega che il set stava prendendo. Ma da qui in avanti saliva in cattedra il palleggiatore Hydra, Forresu, che iniziava ad aprire il proprio gioco costringendo il muro avversario a continui spostamenti, sfiancandolo e permettendo ai propri attaccanti di avere la meglio nelle loro giocate. La partita si incanalava, per Eco-Store, nel verso giusto cosa che puntualmente avveniva, chiudendo set e match sul 25-21.

La partita ha riservato, per molti tratti, delle belle ed entusiasmanti giocate da parte di tutti gli atleti, nessuno si è risparmiato, ma da evidenziare è stata la assoluta, splendida e reciproca correttezza di tutti i protagonisti scesi in campo.

Il torneo ha visto classificarsi al 3° posto la squadra dei Ba_Sar, freschi vincitori delle finali regionali UISP, questo a voler rimarcare l'importanza del risultato ottenuto dalla Eco-Store in questo torneo, e a coronare la splendida vittoria, arrivava anche la giusta, strameritata ed emozionante incoronazione di Andrea Forresu quale miglior giocatore di tutta la competizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, Eco-store Hydra Volley vince anche nell'amatoriale

LatinaToday è in caricamento