Sport

Pallavolo, record di atleti e tecnici per la Top Volley all’Europeo 2015

Latina tra le società di Superlega con il numero maggiore di militanti ed ex che stanno disputando l’Europeo 2015 ben 18 tra cui l’attuale allenatore Camillo Placì e i due nuovi acquisti Alen Sket e Viktor Yosifov

E’ tra le società di Superlega con il numero maggiore di militanti ed ex che stanno disputando l’Europeo 2015: ben 18 tra atleti ed allenatori che nel corso degli anni sono passati per Latina.

Sono in totale 104 gli atleti e tecnici della rassegna continentale, che si sta svolgendo contemporaneamente in Italia (Torino e Busto Arsizio) e Bulgaria (Sofia e Varna), che hanno militato nel nostro campionato. La società che ne ha ospitati di più è Cuneo con 19 (che nel 2014 non si è iscritta al campionato), segue la Top Volley - quest’anno sponsorizzata dal Centro Medico Fisioterapico Ninfa - e Macerata (oggi Civitanova) con 18, poi Piacenza 17, Modena e Verona 16, Trento 15 e Vibo Valentia 14. Le altre società oggi presenti sono Perugia 8, Molfetta e Ravenna 7, Padova 6, Monza e Milano 3.

I 18 nomi, i ordine cronologico di arrivo sono: Flavio Gulinelli (tecnico 2006-08), Ivan Zaytsev (2007-08), Toni Kovacevic (2008-09), Bas van der Drien (2009-10), Emanuel Kohut (2010-11), Nikola Kovacevic (2010-11), Daniele Sottile (2010-15), Sasha Starovic (2010-11 e 2013-15), Salvatore Rolssini (2012-14), Peter Verhees (2012-14), Jeroen Rauwerdink (2012-13 e 2014-15), Peter Michalovic (2013-14), Gianlorenzo Blengini (tecnico 2014-15), Tine Urnaut (2014-15), Simon van de Voorde (2014-15), Camillo Placì (tecnico 2015-16), Alen Sket (2015-16) e Viktor Yosifov (2015-16).

Del resto sono i risultati sul campo a parlare chiaro su quello che ha “prodotto” la società pontina, nelle ultime quattro stagioni con due semifinali scudetto e due finali di coppe europee, un palmares che poche società possono vantare.

Luigi Goldner storico dirigente: “la nostra ricetta è molto semplice, tanta dose di passione. La società si è strutturata nel corso degli anni cercando sempre di crescere a livello dirigenziale e organizzativo, ma anche come staff medico e di supporto tecnico. Chiunque è passato da questa società ha sempre dichiarato che è stato messo in condizione per lavorare bene. Dobbiamo sempre tenere presente il nostro portafoglio e questo ci porta a cercare elementi che vogliono dare il massimo. Poi credo che Latina è la città ideale per fare sport. Perché è a dimensione umana, pur offrendo il massimo che si può avere nel Paese, non dimenticando che la Capitale è a pochi minuti. Questi numeri ci danno una grande energia che è propellente per la nostra passione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, record di atleti e tecnici per la Top Volley all’Europeo 2015

LatinaToday è in caricamento