Martedì, 26 Ottobre 2021
Sport

Volley, l’Andreoli in attesa di Cuneo: obiettivo dimenticare Verona

L'Andreoli ritorna al PalaBianchini dopo tre settimane. Alle 18 è in programma la sfida con la Bre Lannutti Cuneo. Va in rassegna la 17^ giornata della Serie A1 Sustenium

 

All’andata terminò al tie-break con i piemontesi vincitori, ma sono passati tre mesi e molte cose sono cambiate. Sono diciannove i precedenti nella massima serie tra Cuneo e Latina, con 4 vittorie dei pontini e 15 dei piemontesi.  A Latina il bilancio invece è di 3 a 6, con l’ultima vittoria latinense che risale alla stagione 2005/06.

 

 

CUNEO: CACCIATO GULINELLI - L‘inizio della seconda parte di campionato è stato altalenante per Cuneo: sconfitta con Verona al tiebreak, vittoria in casa con Vibo Valentia e sconfitta al tie-break con Roma domenica scorsa. Ma il sintomo del malessere è sfociato apertamente con l’eliminazione dalla Coppa Italia di mercoledì sera (con la Sisley Belluno, ndr), che è costato il posto a coach Gulinelli. La squadra è stata affidata al duo Carmelo Placì e ad Alessandro Piroli, lo scorso anno rispettivamente vice e scout di Prandi a Modena; per la sfida di domani i piemontesi dovranno fare a meno di Nikola Grbic, costretto al forfait per una frattura alla terza falange del dito medio della mano sinistra, rimediata nel tie-break di Roma. Lo sostituirà Michele Baranowicz, lo scorso anno in Polonia all’Asseco Resovia di Ljubo Travica, e tanto apprezzato dal primo tifoso dell’Andreoli Latina Gianrio Falivene: “Baranowicz? Un giovane che mi è sempre piaciuto - ha commentato -. Finalmente avrò l’occasione per poterlo ammirare”.

 

IL FESTIVAL DEGLI EX - Latina-Cuneo sarà un’occasione speciale per Silvano Prandi, che ha sulla panchina dei piemontesi ha lasciato il segno. Dal 1993 al 1999 e dal 2005 al 2009 ha vinto tre Coppe Italia (1995/96, 1998/99, 2005/06), la supercoppa ‘96, due Coppe delle Coppe (1996/97 e 1997/98), la Coppa Cev 1995/96 e due Eurosupercoppe (‘96 e ‘97). Tra gli ex in campo Francesco Pieri , che l’anno scorso ricopriva il ruolo di libero tra le fila pontine; l’opposto Leandro Vissotto, approdato per la prima volta in Italia proprio a Latina; Francesco Fortunato, per ben quattro stagioni nel Lazio (dal 2003 al 2007), e Daniele Sottile, cresciuto nelle giovanili di Cuneo.

 

RIVERA E LA VOGLIA DI RISCATTO - Anche l’Andreoli ha iniziato questo 2012 a marce inceppate: sconfitta a Belluno, vittoria a San Giustino e di nuovo sconfitta a Verona. Davanti al proprio pubblico i ragazzi di Prandi avranno tutta l’intenzione di portare a casa Il massimo della posta, nonostante l’impegno sia arduo (Cuneo è comunque terzo in classifica a 36 punti con un bilancio di 12 gare vinte e quattro perse, tutte in trasferta e al tie-break). Lo sa bene lo schiacciatore Josè Manuel Rivera: “È una partita difficile ma la possiamo vincere - ha commentato -. Dobbiamo sperare che Cuneo non si voglia riscattare delle ultime due gare dove non ha giocato al meglio. Per noi è importante essere concentrati e puntare sui nostri fondamentali migliori; dobbiamo migliorarci rispetto alla gara di Verona. A questo punto è importante solo vincere”.

 

 

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volley, l’Andreoli in attesa di Cuneo: obiettivo dimenticare Verona

LatinaToday è in caricamento