Pallavolo, ultimo colpo della Top Volley: a Latina il palleggiatore Milan Peslac

Il nuovo giocatore pontino: “La mia voglia di vincere penso potrà piacere ai tifosi”. Domani verranno svelati i calendari della prossima Superlega

Si completa la squadra a disposizione di coach Lorenzo Tubertini in vista della prossima stagione 2019/2020 della Top Volley Latina. La società ha ufficializzato l’ingaggio di Milan Peslac, 21 anni, 196 centimetri d’altezza, nuovo palleggiatore

Quattro stagioni in serie A per il regista serbo ma con passaporto italiano che ha già giocato a Monza e Padova in Superlega e che, nell’ultima stagione, ha giocato in serie A2 con Tuscania. 

“Le mie aspettative sono molto alte e a livello personale sono molto contento di questa opportunità, voglio dare il mio contributo alla squadra nei momenti in cui ci sarà bisogno e, allo stesso tempo, voglio continuare a migliorarmi - spiega il palleggiatore -; avrò Daniele Sottile davanti da cui potrò apprendere e imparare molto. Iniziamo il campionato con l’obiettivo salvezza ma secondo ma la stagione sarà molto impegnativa e sarà una battaglia ogni domenica: non credo ci sarà molta differenza tra l’ottavo e il decimo posto perché le squadre sono tutte lì e molto competitive. Ho sentito coach Tubertini, sono rimasto molto contento di quello che ci siamo detti e anche per questo non vedo l’ora di iniziare a lavorare”.

Insieme a Daniele Sottile, Milan Peslac avrà il compito di dettare la strategia di gioco nella prossima stagione di Superlega che vedrà la formazione pontina scendere in campo con l’obiettivo di centrare il prima possibile la salvezza, così come avvenuto nella passata stagione con il target centrato con largo anticipo. “E’ un giocatore che ha già giocato in Superlega, è un ragazzo che può trovare una sua dimensione in questo campionato e che ha voglia di mettersi in discussione e crescere tecnicamente anche perché ha gli anni giusti per farlo e ha dimostrato interesse di lavorare sui fondamentali di cui ha bisogno - ha aggiunto coach Tubertini - Milan è un talentino, cresciuto nel vivaio di Padova, in principio era uno schiacciatore, batte in salto, ha un muro discreto ed è molto fisico: ci sono cose su cui dovrà migliorare ma per i palleggiatori questi sono percorsi molto lunghi”.

Peslac, nato in Serbia ma cresciuto in Italia, è stato da sempre considerato dagli addetti ai lavori come uno dei migliori palleggiatori ventenni più promettenti di sempre. “La squadra che Latina sta allestendo mi piace, ci sono molti giovani, alcuni li conosco e mi sembra una squadra molto fisica, secondo me il nostro punto di forza sarà il break point e dovremmo sfruttarlo al meglio - conclude Milan - sono una persona molto positiva, sono un lavoratore, mi piace darmi da fare e sono un agonista. La mia voglia di vincere penso potrà piacere ai tifosi, voglio fare bene e dimostrare tutte le mie qualità anche perché voglio migliorare personalmente e dare una mano alla squadra quando ci sarà bisogno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I calendari

Domani (giovedì) alle 10:30 verranno svelati i calendari della prossima Superlega Credem Banca. A Salsomaggiore Terme, dove è in corso il Volleymercato, la Top Volley è presente con la dirigenza al completo insieme al coach.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento